Bahia di Algeciras, un porto – esempio

485

In mezzo a numeri importanti come gli oltre 410 milioni di passeggeri che transitano ogni anno nei porti europei (92 milioni nei soli porti della Grecia tra i quali il Pireo fa la parte del leone con 20 milioni; 86 milioni in Italia), appare ancor più interessante l’esperienza di un porto come quello di Bahia di Algeciras (Spagna), porto giovane e dinamico dello Stretto di Gibilterra che ha celebrato nel 2006 i suoi primi 100 anni e non ha ancora smesso di crescere e stupire. Oltre cinque milioni di passeggeri ogni anno, anche se il dato è in diminuzione dal 2008 rispetto alle cifre raggiunte nel 2006 e 2007, 47,5 milioni di tonnellate di merci movimentate e 3 milioni 324 mila TEU (anche questo dato in calo rispetto al 2007). Eppure non è un porto grandissimo, in termini di estensione. Ha sicuramente una posizione strategica, nello stretto di Gibilterra dove si incrociano le principali rotte marittime del mondo per la movimentazione delle merci, tanto da costituire la piattaforma hub più importante del Mediterraneo occidentale nel trasporto dei containers, anche per le adeguate infrastrutture viarie che uniscono l’area portuale con tutto l’hinterland spagnolo.
Ma grazie a tutte queste caratteristiche e alla grande attenzione nei confronti della tecnologia (la sede della locale Autorità portuale si trova in un edificio di 5.600 mq di struttura “intelligente”, interamente cablato), il porto di Bahia di Algeciras si è consolidato nel suo secolo di storia come il porto leader di Spagna e uno dei principali dell’Unione europea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here