Il bel paese e il 2010

1389

Certo se si dovesse pensare a una parola, una sola, che in questo momento possa rappresentare questo nuovo anno appena cominciato, sicuramente sarebbe la parola SPERANZA. Mai come adesso stiamo riponendo in questo nuovo periodo tutte le nostre aspettative di miglioramento, di consolidamento, di ripresa, di bisogno forte di fiducia. Mai come adesso si guarda all’economia con la consapevolezza che non si può più sbagliare, che le leggerezze hanno fatto crollare i castelli di carta, ma hanno appena scosso quelli con i piedi di piombo. Magari non sarebbe male pensare a quei “cattivi esempi” che, con il paventarsi della crisi, hanno tirato i remi in barca, anche senza forti necessità, mettendo nei problemi altri, dai fornitori ai terzisti, ai dipendenti. Pensare a questi “cattivi esempi” dovrebbe essere quanto mai doveroso quando ci troveremo a fare scelte, a fare acquisti, a richiedere servizi… Do ut des…
E in fondo la legge fondamentale che dobbiamo imparare è sempre quella del rispetto. Ma alla fine il rispetto si dovrebbe anche esigere, altrimenti, come recitava lo spot, meglio cambiare, no?
Eccole allora le premesse per questo 2010. Intanto, tra luci e ombre, il Belpaese si prepara a un’altra stagione turistica, probabilmente con maggiore consapevolezza di avere molto da difendere da questo punto di vista. Ma abbiamo molto da difendere anche sotto il profilo squisitamente ambientale… E abbiamo idee, tante idee da far valere, da sottoporre al mondo. Perché l’Italia è anche questo. Anzi, soprattutto questo!

Italy and the year 2010
An year of great sportive events, but a shortage of long holidays for vacations. An year of great expectation for the results of the crisis, but also an year with doubts about what we can do.
How will be this 2010? What can we expect from it? How would we want it? It would be necessary an exact prediction but by now we are used to live a reality that goes beyond any fantasy.
If we would have to think about one word only that in this particular moment could be representative for this new year just begun, surely it could be the word HOPE.
Between lights and shadows, Italy is going to prepare to another tourist season, may be with more awareness to have many things to defend about this point of view.
But we have much to defend also about the environmental aspect….and we have a lots of ideas to assert and to submit at the world. Because Italy is this too. Or rather, above all this!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here