UE: Seganti, i giovani protagonisti dell’ Europa del domani

802

L'incontro di questa mattina si è svolto nell'auditorium dell'Istituto tecnico commerciale "Einaudi" di Staranzano, con la presenza anche di classi del liceo scientifico "Buonarroti" di Monfalcone, due scuole che da alcuni anni partecipano al "Progetto Europa" dell'Associazione consiglieri che coinvolge ogni anno migliaia di studenti in tutta la regione con incontri,
approfondimenti in classe e visite di studio alle istituzioni europee, come hanno ricordato gli ex consiglieri Bruno Longo e Adriano Ritossa.
Alla manifestazione di oggi, che è stata introdotta dal preside dell'"Einaudi" Marco Fragiacomo, era presente anche il consigliere regionale Franco Brussa, dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale.
L'assessore regionale è stata invitata ad approfondire in particolare il Trattato di Lisbona, uno dei temi scelti dall'Associazione consiglieri per l'anno scolastico 2009-2010. Con questo accordo – ha osservato Federica Seganti – si sta cercando appunto di avvicinare i cittadini all'Europa, che troppo spesso vedono le istituzioni comunitarie lontane dai propri bisogni e le percepiscono non come un'opportunità ma come un intralcio burocratico.
Per questo il Trattato – ha aggiunto – si pone il problema di dare maggiore stabilità ed efficacia alla rappresentanza, per esempio migliorando il processo di formazione delle leggi, e di costruire nello stesso tempo le premesse per arrivare, dopo aver con successo costruito un mercato e una moneta comune, anche ad una politica estera e di difesa condivisa da tutti i Paesi membri.
I giovani dovranno essere, secondo l'assessore, protagonisti di questo percorso, sfruttando le tante opportunità che i diversi fondi europei offrono per favorire i processi di integrazione e di mobilità per ragioni di studio e di lavoro all'interno dello spazio comunitario. È così che si potranno formare i giovani cittadini dell'Europa di domani, cittadini consapevoli e in grado di "dirci quale Europa davvero vogliono”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here