Missione Cina pulita 2010

585

Ambiente e inquinamento sono per i cinesi i problemi più gravi: acqua, aria, cibi inquinati sono avvertiti come una grave minaccia dall\’80% della popolazione. Un quarto di secolo di crescita economica tumultuosa senza regole ha candidato la Cina come la prossima potenza mondiale. Ma oggi il costo della crescita è l\’inquinamento, talmente grande in grado minare le prospettive di sviluppo futuro. La Banca Mondiale traduce i danni in statistiche: la Cina ha sedici delle venti città più inquinate del mondo, il 90% delle acque sotterranee urbane sono contaminate, quasi novecento mila persone muoiono ogni anno per gli effetti dell'inquinamento dell'aria e dell'acqua e nei prossimi 15 anni la mancanza di acqua pulita creerà 30 milioni di profughi ambientali'. L’Ufficio cinese delle Nazioni Unite UNIDO SPX CQ in partenariato con la Camera per la Cooperazione e Incentivo al Partenariato Ngo promuovono la missione italiana dal 22 al 24 Aprile 2010 CINA PULITA ECOPOSSIBLE per proporre al sistema industriale e al Governo di Chongqing soluzioni, impianti, macchinari, know-how, tecnologie, attrezzature per ridurre l’impatto industriale, trattare e depurare le acque, riciclare e valorizzare i rifiuti prodotti quotidianamente dai suoi 32 milioni di residenti in un territorio esteso quanto l’Austria. Ai partecipanti italiani viene offerta la possibilità di presentarsi al Governo e all’interno delle 2 fiere internazionali SUBCON e CIF China International Industry Fair che si svolgono a Chongqing dal 22 al 24 Aprile 2010. Si ricercano aziende per la fornazione per ridurre l’inquinamento in una città dove sono concentrate 100,000 industrie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here