Europa Centro Orientale fra crisi e instabilità convegno di esperti a economia

563

La Facoltà di Economia dell’Università di Trieste, in collaborazione con la rivista East e UniCredit & Universities Foundation, organizza lunedì 19 aprile alle 16 nella sala conferenze di Economia un seminario di studi sull’Europa Centro Orientale per analizzare la connessione tra la crisi economica e finanziaria con l’endemica crisi politica dell’Unione e con le ricorrenti crisi di instabilità politica di alcuni suoi partner. Esattamente un anno fa, le economie dell’Europa Centro Orientale erano uno dei principali epicentri della crisi economico-finanziaria, sovente paragonate ai paesi asiatici nel 1996-’97. Un anno dopo, le preoccupazioni di allora ci appaiono oggi come eccessive: questi paesi hanno sofferto significativamente più degli altri la crisi finanziaria internazionale, ma hanno retto l’urto. Il futuro per le economie dell’Est, per fortuna, appare oggi più roseo rispetto ad un anno fa. Ma la crisi ha portato in eredità una maggiore instabilità politica. Ben otto paesi della regione sono andati o andranno alle urne quest’anno: come uscirà l’Est Europa da questo ciclo elettorale?

Comprendere cosa accadrà in questo mosaico piuttosto frammentato di paesi è molto importante per il sistema produttivo italiano. I paesi dell’Europa Centro Orientale nel loro complesso rappresentano un mercato di sbocco ampio quanto quello cinese e quello tedesco (erano la metà del mercato tedesco solo un decennio addietro). E hanno un ruolo chiave per l’Italia: il numero di imprese italiane in Est Europa è circa quattro volte superiore al numero di quelle presenti in Cina.

Programma

16.00-16.30 Apertura

INDIRIZZI DI SALUTO:
Gianluigi Gallenti, Preside Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Trieste
Federico Pacorini, Presidente Comitato Territoriale UniCredit del Friuli Venezia Giulia

16.30-18.30 Sessione d’interventi

INTRODUCE:
Luciano Mauro, docente di Economia, commercio internazionale e mercati finanziari presso l’Università degli Studi di Trieste

INTERVENGONO:
Sergio Arzeni, direttore del Centre for Entrepreneurship, SMEs and Local Development (OECD)

Matteo Ferrazzi, economista all’ufficio studi di UniCredit Group e collaboratore di east

Luciano Monzali, professore in Storia delle relazioni internazionali all’Università degli Studi di Bari

Ugo Poli, partner Anteja ECG

18.30-19.00 Conclusioni

SALUTI DI CHIUSURA:

Federica Seganti, Assessore regionale alla pianificazione territoriale, autonomie locali e sicurezza, relazioni internazionali e comunitarie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here