Bit e turismo verde

508

Voglia di ripresa e qualità. Sono queste le parole chiave che hanno contrassegnato la 30esima edizione della Bit, Borsa internazionale del Turismo, svoltasi a Milano. Hanno partecipato 130 Paesi e oltre 5.000 aziende che, con stand e workshop, hanno presentato il meglio dell’offerta turistica italiana e del mondo. L’obiettivo della manifestazione è lo sviluppo del settore e la diversificazione. Per questo è stata posta particolare attenzione al turismo verde, pratica sempre più in crescita, a cui sono state dedicate due delle quattro aree tematiche della fiera: il “Bit Sportland” e il “Viaggio nel gusto”.
Nel primo spazio, visitatori e addetti del settore hanno passeggiato in un vero e proprio villaggio dedicato al turismo sportivo open air, incentrato su tre sport outdoor, golf, bicicletta e montagna, con dimostrazioni di campioni e la possibilità, per gli spettatori, di cimentarsi in prove delle tre attività. Per i più golosi, il “Viaggio nel gusto” ha offerto un itinerario alla scoperta dei sapori d’Italia: un percorso ideale tra produzioni gastronomiche di qualità che, radicate in un contesto storico, artistico e culturale, raccontano dei territori da cui queste specialità hanno origine. Tra gli enti che si sono maggiormente interessati allo sviluppo di un turismo ecologico e più responsabile va menzionato lo stand della Regione Abruzzo, inaugurato dal ministro del Turismo Vittoria Brambilla e dall’assessore al Turismo Mauro Di Dalmazio. Il ministro ha parlato di uno “stand accogliente e pieno di colori, ben fatto e organizzato”. La Regione, oltre che promuovere i suoi prodotti enogastronomici, ha puntato proprio sul turismo verde, quello dei parchi e delle aree protette ed ecosostenibili. Anche la Puglia con il “Movimento turistico del vino” ha rilanciato il turismo rurale, incentrato sulla buona cucina, sugli usi e costumi. Per la promozione è stata ideata una speciale “Area Cooking” attrezzata ad accogliere i visitatori che, desiderosi di cimentarsi nella preparazione di specialità tipiche, sono stati seguiti da chef e una “Area Cooking Show” dove, in tre appuntamenti giornalieri, cuochi professionisti hanno preparato piatti tradizionali associati ai vini autoctoni. Un format in primis dedicato agli addetti del settore e opinion leader, successivamente aperto anche agli altri visitatori.

BIT and Green Tourism

One hundred thirty countries and beyond five thousand companies have taken part at the 30th edition of Bit, International Tourism exchange, in Milan. An exhibition of a great success that has shown the best of Italian and world tourist offer. Great attention has been placed to the green tourism to which several workshop have been dedicated, like that one of sports tourism, and wine and food trail faces to the discovery of Italy tastes. Interesting the stand of the Abruzzi Region that has promoted the ecological tourism with its offer of Parks and ecosustainable areas and the Apulia Region that, with demonstrations of chefs and many activities for visitors, has shown all cooking wealth of the territory.

www.bit.fieramilano.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here