Economia: 2010, 163 ml. euro fondi UE per attiività produttive

435

Ammontano in totale a 163,2 milioni di euro per il 2010 e 9,3 milioni per il 2011 (in totale il 54 % delle risorse POF FESR, 303 mlilioni di euro) le risorse che l\’assessorato alle Attività Produttive metterà a disposizione delle aziende del Friuli Venezia Giulia. Lo ha specificato nel dettaglio oggi il vicepresidente della Regione, Luca Ciriani, rendendo noto il cronoprogramma relativo ai bandi già attivi ed a quelli che entro l'anno e poi nel 2011 verranno attivati dall'assessorato alle Attività produttive.
"La strategia di questa Amministrazione – ha spiegato il vicepresidente Ciriani – è stata quella di destinare il 54 per
cento delle risorse dei Fondi europei a favore delle Attività produttive, e concentrarla per la quasi totalità nell'anno
corrente. Ciò per supplire alle difficoltà di bilancio, e per dare alle aziende un sostegno in chiave di sviluppo".
Per quanto riguarda il 2010 i bandi già emanati hanno un valore di 56 milioni di euro e le domande scadono venerdì 30 aprile: riguardano Ricerca, Innovazione ed Applicazione delle innovazioni in tutti i settori economici. E' attivo anche il bando (linea 3.2.b) relativo ai Servizi informatici avanzati per il sistema Turismo, del valore di 5,5 milioni di euro (ai quali si aggiungeranno a breve ulteriori bandi per 4,5 milioni).
La direzione delle Attività produttive sta per emanare bandi per un valore di 87,2 milioni di euro: i settori di intervento riguardano Sviluppo competitivo PMI, Incubatori, Fondo di garanzia, Commercio elettronico, Sviluppo urbano, Sviluppo turismo fonti termali, Sostenibilità energetica.
Nel 2011 invece si attiveranno i bandi relativi ai Cluster territoriali, alla Rivitalizzazione delle aree lagunari ed alla
Riduzione delle emissioni in atmosfera.
"E' importante che le aziende e i consulenti delle aziende – ha commentato il vicepresidente Ciriani – si orientino ad attivare strategie per concorrere ai bandi e ottenere le risorse a disposizione. Si tratta di aiuti strategici in questa fase dell'economia. I bandi sono rivolti a tutti i settori dell'economia. Abbiamo effettuato un grande sforzo per
concentrare le risorse a disposizione e renderle fruibili in questo contesto economico che consideriamo di prima ripresa dalla crisi".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here