Nuovo armatore per il mega yacht CRN 124 di 72 metri

906

Ancona – Il megayacht “Clarena 2”, scafo numero 124, in acciaio e alluminio, di CRN, brand del Gruppo Ferretti – tra i principali produttori mondiali di navi da diporto fully custom superiori ai 40 metri, è adesso di proprietà di un importante cliente messicano, che dopo essersi innamorato “a prima vista” dell’imbarcazione, ha fatto un’offerta irrinunciabile la precedente proprietario spagnolo.e ha acquistato l’imbarcazione, rinominandola “Azteca”. “Azteca”, che con i suoi 72 metri e il distintivo scafo grigio dislocante è la nave da diporto più grande mai realizzata dal brand del Gruppo Ferretti, è un esempio di stile e ricercatezza Made in Italy nel panorama nautico internazionale, ma anche di tecnologia, innovativa, grazie a valori di rumorosità, vibrazioni, velocità e range tra i migliori per megayacht di queste dimensioni.. “Azteca”, entrata nella “Top 100 Mega Yacht Annual List” 2010 pubblicata dalla prestigiosa rivista nautica Boat International,,è inoltre sintesi di un design sofisticato ed innovativo, a partire dalle forme slanciate dello scafo unite a linee esterne particolarmente moderne e filanti, sottolineate dalla prua, marcata e tagliente.
“Azteca”,, inoltre, è caratterizzata da una straordinaria luminosità che valorizza i grandi ambienti dedicati al relax, studiati affinché gli ospiti possano godere al massimo la vita in mare. Dettaglio ribadito anche dalla grande piattaforma a pelo d’acqua – un’area allestita come un vero “beach club” di oltre 100 mq. dotata di area lounge, bar e prendisole.
L’imbarcazione, che ospita 12 persone con 5 cabine ospiti e una suite armatoriale, ha eleganti saloni, un vastissimo ponte sole e la sala da pranzo che può accogliere fino a 20 persone per sottolineare la sua vocazione alla convivialità.

La nave è un progetto “custom” completamente nuovo nato dalla collaborazione tra lo staff tecnico di CRN e lo Studio Nuvolari & Lenard .
Tra i 28 membri dello staff completamente dedicato all’armatore, sarà presente uno chef di altissimo livello, padrone assoluto della cucina di ben 50 mq, che creerà proposte gastronomiche della più sofisticata cucina internazionale.
In sala macchine, completa di control room separata, due motori Caterpillar 3516 spingono “Azteca” ad una velocità massima di 16,5 nodi e ad una di crociera di 15.
“Azteca”, varata lo scorso mese di settembre, è stata ultimata proprio in questi giorni e questa estate navigherà per il Mediterraneo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here