Educazione Ambientale: Premazioni concorso “Conoscere per crescere”

573

Magnano in Riviera (UD) – Ha coinvolto ben 6.485 studenti e 728 insegnanti delle scuole elementari e medie del Friuli Venezia Giulia la settima edizione del progetto di educazione ambientale \”Conoscere per crescere\”, promosso dal Servizio tutela ambienti naturali e fauna della Direzione centrale risorse agricole, naturali e forestali nell\’anno internazional dedicato alla \”biodiversità\”, che oggi nell\’area sportiva in località Bueriis, comune di Magnano in Riviera (UD) ha vissuto il suo momento conclusivo, con le premiazioni dei migliori lavori di approfondimento e ricerca su natura e aree protette, e con un ricco programma di attività ludico didattiche e di escursioni guidate. Presenti l'assessore regionale alle Risorse agricole, Claudio Violino, i direttori dei Parchi naturali delle Dolomiti Friulane e delle Prealpi Giulie, Graziano Danelin e Stefano Santi, il principale riconoscimento del concorso "Uno slogan per la rete – Le aree naturali tutelate", abbinato al progetto educativo, è stato attribuito agli alunni delle classi 4A e 4B dell'Istituto comprensivo Giacich, Scuola primaria Toti di Monfalcone. Sotto la guida delle docenti Federica Barbo e Dilva Aquilante, i ragazzi hanno realizzato un filmato dal titolo "Non mi estinguo, viaggio
in rete", che è stato particolarmente apprezzato per aver affrontato con accuratezza scientifica gli aspetti della
biodiversità ed individuato uno slogan particolarmente efficace. Un lavoro di gruppo che ha permesso loro di vincere un premio pari a 900 euro.
Il secondo premio, per 700 euro, è andato alle classi 3A e 3B della Scuola primaria di Pagnacco, insegnante Marco Bertoldi, con un video sulle risorgive di Flambro; il terzo, per 500 euro, alla 1B della media dell'Istituto Comprensivo Dante Alighieri, Staranzano, insegnante Marinella Manià, che ha proposto un documentario dal titolo "Da grande vorrei fare … il biologo marino".
Un premio speciale, consistente in pubblicazioni della Direzione, è stato assegnato ai ragazzi della 1A della scuola secondaria Deganutti, di Perteole di Ruda, insegnante, Dario Chialchia. Segnalazioni per gli elaborati delle classi 4A e 4B della scuola primaria Ellero, di Pradamano (insegnante di riferimento Milena Nonino) e delle classi 1A e 1B della scuola secondaria Pio Paschini di Aquileia (Nedi Tonzar e Paola Donda). A tutti i bambini sono stati donati gadget promozionali.
La commissione di valutazione era composta da funzionari della Direzione, dei due parchi naturali e dell'area marina protetta di Miramare, nonché da un ispettore forestale.
"Conoscere per crescere" è un progetto avviato nel 2004 per arricchire la conoscenza da parte delle giovani generazioni del patrimonio naturale del nostro territorio, attraverso molteplici attività, quali incontri formativi con maestri e professori, interventi in aula di personale specializzato, visite guidate nei parchi, nelle riserve e nei biotopi. A queste esperienze dirette si sono aggiunti la pubblicazione di materiale divulgativo e i concorsi. Il tutto – come ha spiegato l'assessore Violino – "per far comprendere quanto complesse siano le attività di educazione ambientale, che contribuiscono alla crescita culturale e alla sensibilizzazione della popolazione intera".
Nel corso degli anni, grazie alla costante attenzione a stimolare la curiosità attraverso un approccio semplice e pratico a queste tematiche, è stato sempre crescente il numero di ragazzi e insegnanti coinvolti.
Il progetto per l'anno scolastico 2009/2010, partendo dall'esperienza dello scorso anno, si è articolato intorno al
tema della rete ecologica regionale e della conservazione delle biodiversità nel più ampio progetto europeo di tutela dell'ambiente denominato "Rete Natura 2000", particolarmente sentito nel corso del 2010, dichiarato anno mondiale della biodiversità in sede O.N.U. L'attività svolta in questi mesi ha dunque puntato ad approfondire i concetti di ecosistema, habitat, reti e corridoi ecologici, semplificazione e complessità ambientale.
E proprio sul tema della biodiversità si è soffermato l'assessore Violino, nel suo saluto ai ragazzi, ai genitori, agli insegnanti, ricordando come la Direzione regionale sia da anni impegnata ad attuare le direttive europee in materia, quali "Habitat" ed "Uccelli", che hanno permesso di individuare in Friuli Venezia Giulia numerosi siti di interesse comunitario e zone di protezione speciale.
Alle premiazioni sono seguite attività ludico didattiche con l'ausilio del personale del Centro naturalistico di Basovizza (TS), un'escursione guidata nei dintorni e una dimostrazione di antincendio boschivo a cura del Corpo forestale regionale. Non è mancata, ad ora di pranzo, una pastasciutatta offerta in collaborazione con la Pro Loco di Bueriis.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here