Eurocities: cultura e creatività decisivi per superare la crisi a livello locale

822

Sfruttare appieno il capitale creativo delle città europee per uscire dalla crisi. È l’invito rilanciato da Eurocities (rete delle maggiori città europee www.eurocities.eu), che chiederà alla Commissione europea di insistere su questo tema per rendere sempre più significativo il contributo di settore al rilancio economico di regioni e città europee. Circa il 10% di coloro che lavorano nelle grandi città europee sono impiegati in imprese culturali e creative, ma per le amministrazioni locali permangono forti ostacoli al pieno sviluppo del comparto. Secondo uno studio della comunità urbana di Nantes Metropole, l’85% delle imprese creative ha problemi nell’accesso al credito e rimangono scarsi gli investimenti privati in questo settore. I grandi eventi possono dare un contributo decisivo per il rilancio dell’occupazione nei settori creativi: con l’assegnazione del titolo di Capitale europea della cultura, Liverpool ha generato nel 2008 un aumento dell’8% nel fatturato dei comparti legati all’innovazione e alla creatività, con un incremento dei visitatori del 34% e un giro d’affari complessivo di 800 milioni di euro. Oltre cinque milioni di persone nei 27 Paesi dell’Ue sono impiegate nel ramo culturale e creativo che contribuisce per il 2,6% al Prodotto interno lordo europeo. Un settore a crescita rapida su cui il Consiglio raccomanda di investire per il forte contributo che può dare allo sviluppo locale e regionale, tema a cui è dedicato il Libro verde della Commissione intitolato “Le imprese culturali e creative, un potenziale da sfruttare” Comunicazione della Commissione UE COM (2010) 183 def. Il Libro Verde evidenzia la necessità, per tali categorie di industrie, di migliorare l’accesso ai finanziamenti, soprattutto per le piccole imprese, in quanto elemento chiave per consentire al settore di prosperare e contribuire a una crescita sostenibile ed inclusiva. La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica on-line su come mettere a frutto il potenziale delle industrie creative e culturali dell’Europa. La consultazione pubblica lanciata dal Libro verde durerà fino alla fine di luglio.
Link http://ec.europa.eu/culture/our-policy-development/doc2577_en.htm

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here