Risorse comunitarie e rendicontazione più facile

607

Seminario in Regione, presentata una guida per gli enti locali “Se l’accesso alle risorse comunitarie ha rappresentato sempre un’opportunità per le amministrazioni nell’attuale congiuntura economica diventa ancora più importante per consentire lo svolgimento di nuove attività” ha detto l’assessore regionale alle Politiche comunitarie Paolo Petrini.
Pertanto, con l’obiettivo di semplificare e razionalizzare le procedure di richiesta fondi da parte degli enti locali, la Regione ha organizzato a palazzo Li Madou il seminario intitolato “Rendicontazione delle spese nei progetti finanziati dai programmi di cooperazione territoriale europea”, durante il quale è stata per la prima volta presentata la Guida alla Rendicontazione. Un contributo importante perché facilita appunto l’accesso alle risorse comunitarie, visto che le regole dell’Unione Europea prevedono che le risorse stesse vengano materialmente assegnate solo a chi rendiconta correttamente e con estrema precisione le spese sostenute.
Un’operazione spesso complessa che il seminario ha inteso spiegare nei dettagli con tecnici e esperti di livello nazionale. Nella sessione del mattino infatti, è stato presentato il Sistema Nazionale di Controllo di primo livello che rappresenta il principale cambiamento nella gestione amministrativo-finanziaria dei progetti comunitari rispetto agli ultimi anni. Nella sessione pomeridiana invece, è stata dedicata all’illustrazione pratica degli aspetti di rendicontazione per gli enti locali, dalle voci di spesa alla documentazione di supporto che occorre presentare, alle procedure di certificazione e flusso finanziario, con un focus specifico sui Programmi europei che incidono sul territorio regionale delle Marche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here