Fondi Europei: ok 3 bandi ricerca industriale per 12 mln euro

485

Trieste – L\’azione di rafforzamento della competitività delle imprese e di sviluppo delle loro basi scientifiche e tecnologiche attraverso la collaborazione con il mondo scientifico è giunta alla sua prima tappa fondamentale. Sono stati infatti approvate le graduatorie dei tre bandi dell\’attività 1.1.b a valere sui fondi FESR 2007-2013 – Obiettivo competitività regionale e occupazione, per la realizzazione di progetti di ricerca industriale riguardanti rispettivamente la cantieristica navale e la nautica da diporto, la domotica e la biomedicina molecolare, bandi pubblicati nel corso dei mesi di gennaio e febbraio 2010. Le risorse assegnate ammontano complessivamente a circa 12 milioni di euro e andranno a rafforzare le azioni dei due Distretti tecnologici regionali, quello di Biomedicina molecolare e del Navale e nautico della Regione FVG – DITENAVE, e lo sviluppo di reti di innovazione tra imprese e enti di ricerca della regione nell'ambito delle tecnologie riguardanti la domotica.
In ambito di biomedicina molecolare è risultato vincitore un progetto, rispetto ai quattro pervenuti, riguardante i fattori di rischio genetico ed ambientale e la prevenzione mediante componenti nutrizionali innovativi, del valore di circa 2 milioni di euro, finanziato dalla Regione per oltre 1,7 milioni di euro. Il progetto vede la presenza di 12 partner, di cui oltre la metà industriali.
Nel settore della domotica sono stati approvati 3 progetti rispetto alle 11 domande pervenute e 8 risultate ammissibili di valore complessivo pari a circa 6 milioni di euro e finanziamenti per circa 5 milioni di euro. I progetti spaziano dallo sviluppo di sistemi domotici user friendly attraverso l'utilizzo di illuminazione efficienti e intelligenti, ai sistemi domotici per la guida di persone in difficoltà in ambienti confinati. Grande attenzione, quindi, è stata data alle scelte tecnologiche finalizzate al miglioramento dell'accessibilità e fruibilità degli spazi e ambienti da parte delle persone anziane o con disabilità.
Circa una quindicina sono risultate le aziende vincitrici, alle quali si affiancano enti di ricerca e università regionali, oltre ai tre parchi scientifici e tecnologici della Regione FVG (Area Science Park, Friuli Innovazione e il Polo tecnologico di Pordenone).
Infine, nel settore della cantieristica navale e della nautica da diporto, sono stati approvati 6 progetti rispetto alle 14 domande pervenute e ai 13 progetti ammessi. Le tematiche, distribuite in ambito cantieristico o navale oppure interessanti trasversalmente i due settori, vanno dal sistema elettrico integrato delle grandi navi a propulsione elettrica, alle prestazioni idrodinamiche del sistema carena delle imbarcazioni, alla nautica da diporto a basso impatto, ai sistemi di controllo attivo del rumore su imbarcazioni da diporto e navi, a un sistema integrato per la
barca intelligente, fino alle soluzioni impiantistiche avanzate di gas naturale sulle navi. Oltre quindici le aziende vincitrici, leader nel settore della cantieristica e della nautica a livello internazionale, insieme alle tre università regionali, al Consorzio Rinave e al Politecnico di Milano, oltre che ai tre parchi scientifici e tecnologici regionali. Il valore dei progetti finanziati è di oltre 5,5 milioni di euro e il contributo è di circa 4,5 milioni di euro. Le graduatorie saranno pubblicate a breve sul BUR.
"Questi progetti rappresenteranno una concreta esperienza di collaborazione tra sistema produttivo e sistema della ricerca per rafforzare la competitività del territorio in tre settori con buone prospettive di sviluppo nel territorio regionale", ha affermato l'assessore regionale ad Università e Ricerca, Angela Brandi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here