Ciriani: l’Arpa, una risorsa strategica

556

\”Siete una risorsa strategica per il Friuli Venezia Giulia. Il vostro lavoro è necessario per aiutare l\’Amministrazione regionale a prendere decisioni importanti sul piano ambientale ed economico. Il vostro ruolo di tecnici e scienziati garantisce la popolazione del Friuli Venezia Giulia su questioni come salute e tutela dell\’ambiente\”.
Con queste parole il vicepresidente della Regione, Luca Ciriani, ha salutato i dipendenti dell'Arpa del Friuli Venezia Giulia. Oggi infatti, nelle vesti di assessore all'Ambiente, Ciriani ha visitato la sede della direzione Arpa a Palmanova e i laboratori di Udine ma, ha spiegato, sarà quanto prima anche a Trieste, Gorizia e Pordenone.

"Ho voluto incontrare i dipendenti Arpa – ha spiegato Ciriani – perchè io per primo voglio mettere in evidenza il ruolo centrale di questa struttura. L'Arpa non appartiene alla politica e non deriva dall'industria, è uno strumento tecnico il cui ruolo è quello di analizzare e certificare lo stato di salute del territorio regionale. Intendo valorizzare il ruolo tecnico di questa agenzia che gode della fiducia e del rispetto che si deve a una istituzione tecnico scientifica il cui ruolo è quello di garantire pareri tecnici super partes affiancando la Regione nelle difficili scelte che riguardano ambiente e salubrità".

Nel corso dell'incontro con i vertici e i dipendenti dell'Arpa sono state affrontate una serie di tematiche relative anche alla gestione dell'agenzia: dalla necessità di centralizzare le analisi in un laboratorio regionale unico fino alle questioni sindacali di inquadramento dei lavoratori.

"All'Arpa – ha detto ancora Ciriani – si respira l'aria tipica di un laboratorio scientifico. Mi sono confrontato con persone dinamiche e abituate a lavorare sui fatti e sui dati ed è di questo che abbiamo necessariamente bisogno: dati e analisi che ci permettano di effettuare, sostenuti dall'evidenza scientifica e tecnica, le grandi scelte di carattere industriale, energetico, economico che oggi sottendono allo sviluppo del Friuli Venezia Giulia".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here