Sequestro rubinetti tossici e materiali fuori norma cinesi

685

Padova -“Voglio dire un grazie forte e sincero alla Guardia di Finanza, che nel padovano ha sequestrato ad un imprenditore cinese materiali potenzialmente pericolosi e strumenti non certificati. Qui non si tratta solo di concorrenza sleale o di dumping, ma di consapevole ricerca di guadagni illeciti sulla pelle dei cittadini”. Lo ha detto l’assessore alla tutela dei consumatori del Veneto Franco Manzato, commentando l’operazione delle Fiamme Gialle che ha portato al sequestro di 38 mila pezzi di materiale idraulico di fabbricazione cinese, addirittura molto tossico e potenzialmente cancerogeno, e 50 mila altri prodotti privi di certificazione di sicurezza o con marchio CE falso. “Avanti così – ha aggiunto Manzato – e ribadisco l’esigenza che a Guardia di Finanza e le altre forze dell’ordine trovino in questa loro attività di contrasto al malaffare la piena collaborazione da parte della società civile, che deve stare in guardia contro queste ‘scorciatoie commerciali’ che non solo danneggiano il lavoro onesto e di qualità, ma l’intera comunità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here