Intermodalità, croce e delizia

673

“All’interno del territorio amministrato dalla Provincia di Ancona – ha dichiarato Antonio Gitto, assessore provinciale alle Infrastrutture – ricadono porto,aeroporto e interporto, il cui utilizzo sinergico è fondamentale per le Marche e indispensabile per l’ottimizzazione dell’intera filiera della logistica e del trasporto delle merci e dei passeggeri, non solo per questa regione, ma anche per l’intero Centro Italia. Con particolare interesse guardiamo all’interporto che, negli ultimi tempi, sta dettando i ritmi per una crescita costante delle opere sia viarie che ferroviarie e dei servizi che contraddistingueranno le attività del retro porto di
Ancona”.
Qual è la situazione del porto?
“Diciamo che il porto è interessato da tutta una serie di interventi relativi alle banchine e al suo sistema di viabilità sia viaria che ferroviaria. I problemi del porto di Ancona, come porto al centro della città, sono noti, ma le opere in cantiere riusciranno sicuramente a migliorare la situazione”.
E per gli assi viari?
“L’intervento più rivoluzionario e sotto gli occhi di tutti è sicuramente la costruzione
della terza corsia in A/14 anche se questo, ovviamente non è di nostra pertinenza, insisto nel confermare l’estrema importanza del raddoppio della SS 16 che sarà strategico per i flussi viari nord – sud e verso ovest, senza dimenticare il completamento delle opere in capo alla Quadrilatero”.
A proposito dei traffici verso ovest cosa ci dice della Quadrilatero?
“La situazione in cui si sono venute a trovare le imprese locali che operano nei cantieri aperti sulla direttrice Ancona – Perugia della statale 76 è grave e critica. Debbo dire che la Regione Marche crede fortemente nel progetto e io stesso ho trovato in Silvano Rometti assessore alle Infrastrutture della Regione Umbria una totale e proficua collaborazione. Ciò non toglie che i lavori debbono riprendere con vigore e celerità al fine di recuperare il tempo perso in questi ultimi mesi”.

Infrastructures, pain and pleasure
“In the territory managed by the Province of Ancona – Antonio Gitto, provincial councilor for the
Infrastructures, has declared: “There are the port, the airport and the logistic centre whose the
synergic use is primary for the Marches and indispensable for the optimization of the whole logistics and transport of the goods and the passengers, not only for the region, but also for the central Italy".
What is the situation of the port?
“In the port there are many work in progress about the docks and the road and train system. The problems of the port of Ancona, as port placed in the center of the city, are famous, but the works will sure improve the situation”.
And about the road axes?
“The most important works are the building of the third line in A/14 and also the doubling
state highway that will be strategic for the north and south road flows and toward west, without forget the completion of the works about the Quadrilatero area".
About the traffics towards the west what about the Quadrilatero?
“The Marches Region believes in the project, thanks also to the collaboration with Silvano Rometti, councilor for the Infrastructures of the Umbria Region".

www.provincia.ancona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here