Agricoltura, Expo e rinnovabili le scommesse della Fiera

557

Seminari, tavole rotonde e una ricca offerta espositiva a cominciare da Agrimed. La nuova edizione della Campionaria da domani fino al 18. Vendola: \”Una larva che diventerà farfalla\”. Viesti: \”Aperti ai cittadini\”.
"Una fiera di transizione: siamo ancora una larva e abbiamo bisogno di diventare farfalla". Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, è intervenuto in videoconferenza questa mattina a Bari durante la presentazione della 75ma edizione della Fiera del Levante, che si inaugurerà domani e chiuderà i battenti il 18. "Si vede la semina che è stata fatta in questi anni. Con i nuovi padiglioni e con il centro congressi – ha spiegato Vendola – guardiamo al turismo oltre che alle attività economico-produttive. La Fiera deve essere un'apripista per la società pugliese". Alla presentazione è intervenuto anche il presidente della campionaria, Gianfranco Viesti. In primo piano, l'opera di risanamento e la scelta di abolire biglietti e tessere omaggio puntando su una politica commerciale "volta a favorire la partecipazione dei cittadini". Il tutto, "a chiusura di questa edizione", – è stato sottolineato – con un "ripensamento del formato stesso della Fiera".

L'OFFERTA DELLA CAMPIONARIA – Particolarmente ricca, secondo gli organizzatori, l'offerta espositiva. Ad iniziare da Agrimed, il Salone curato dall'assessorato regionale alle Risorse agroalimentari, con in primo piano "il processo di crescita innescato dal Programma di sviluppo rurale (Psr) della Puglia. Spazio anche all'esperienza delle masserie didattiche ed a convegni specializzati come quello sulle biotecnologie e sugli Ogm, senza dimenticare la seconda conferenza nazionale sulla Politica agricola comunitaria, cui speriamo intervenga il Ministro Romano.

Numerose le questioni politico-economiche al centro delle tavole rotonde, workshop e conferenze stampa organizzate in occasione della campionaria: si va dalle opportunità per fotovoltaico, biomasse e geotermia al futuro delle città metropolitane, dalla situazione nel Mediterraneo alla portualità turistica, dai costi della politica al legame tra Bari e Expo 2015. In questa edizione ritorna poi il Salone dell'Arredamento, con un'esposizione completa di mobili, complementi e soluzioni per arredare. Ci sarà anche Edil Levante Abitare, il Salone di materiali, attrezzature ed impianti per l'edilizia abitativa, che proporrà – è stato detto – tecnologie innovative e i migliori prodotti presenti sul mercato per la casa e l'abitare. Confermato anche l'appuntamento con Motus, il Salone delle auto, delle moto e degli accessori che riproporrà la fiera dell'usato; ospiterà tra l'altro la Federazione italiana fuoristrada e darà spazio anche al caravanning e al campeggio. Per gli enti pubblici e privati, le compagnie di assicurazione, gli istituti di credito, il settore finanziario e chi fornisce servizi reali alle imprese e alle famiglie ci sarà invece il 'Business Centre' come momento d'incontro.

Nella Fiera sarà poi possibile visitare anche la sezione espositiva dedicata ai beni di consumo (con stand di abbigliamento, pellicceria, pelletteria, artigianato tipico, articoli da regalo, gastronomia) e la storica 'Galleria delle Nazioni', che vede il ritorno della Francia (a cui sarà riservato un intero padiglione), la presenza del Ministero dell'Industria e del Commercio del Kuwait e di Funowi, un'organizzazione riconosciuta dal governo keniota e dall'Ambasciata d'Italia a Nairobi che sostiene i bambini orfani e le vedove di guerra.

La cultura sarà protagonista con 'Spazio aperto all'arte' e le proposte innovative riguardanti la pittura, la scultura, la fotografia e il design. L'Associazione Photography curerà 'Nikolaos, il viaggio i luoghi la fede', una mostra sui luoghi di San Nicola. 'Il vero e il falso', organizzato dalla Guardia di Finanza di Bari e dal Museo storico della GdF, ripercorrerà l'evoluzione del fenomeno della falsificazione in più di 2.500 anni di storia. 'Un te' con le farfallè, promosso dall'Associazione Thais di Firenze e dall'Associazione culturale per la qualità della vita di Bari, coinvolgerà oltre 2.000 farfalle di tutte le forme e colori. Per i visitatori della Fiera sara poi disponibile il servizio della ludoteca, collocata nella Zona 202, nella quale i genitori potranno lasciare i figli più piccoli.

LAVORO E COMUNICAZIONE – Spazio alle informazioni sul Piano straordinario per il lavoro con la presenza di diversi organismi: l'agenzia tecnica del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, la Cabina di regia del Piano per il Lavoro in Puglia, i centri per l'impiego, le università, le agenzie interinali, la Fondazione nazionale dei Consulenti del Lavoro, le società regionali Puglia Sviluppo e InnovaPuglia. Da domenica 11 a sabato 17 settembre si terranno seminari quotidiani. Ad arricchire l'offerta anche "la comunicazione attraverso i social network e 10 emittenti radiofoniche

DATE E BIGLIETTI – La Fiera sarà aperta al pubblico da sabato 10 settembre (dalle 15 alle 21.30) sino a domenica 18 (dalle 8.30 alle 21.30, anche sabato 17); nei restanti giorni (da lunedì 12 a venerdì 16) l'orario sarà dalle 8.30 alle 21.30.
Potranno entrare gratis i disabili, i ciclisti ed i bambini (fino ad 1,20 metri) se accompagnati da adulti. Ingresso ridotto (5 anzichè 7 euro) per gli studenti universitari, per gli over 65 e gli under 18 oltre che per i dipendenti degli Enti fondatori della Fiera. Previsti inoltre sconti per gruppi. Per chi raggiungerà il quartiere fieristico con la navetta 'Park&Ride' ci sarà uno sconto di 2 euro sul costo del biglietto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here