Turismo: Seganti, raduno quad promuove territorio con lo sport

659

Si svolgerà in concomitanza con la Settimana europea della Mobilità il primo Raduno Quad \”Trieste e la Mitteleuropa – Gran Premio Italo Svevo\”, che avrà luogo a Trieste dal 16 al 18 settembre. "Come abbiamo detto nel corso della presentazione dei 7 eventi che porteranno in regione dagli 8 ai 10 mila tra atleti e team nelle due settimane centrali di settembre, l'impegno della Regione è fare incoming tra i turisti sportivi per far loro apprezzare il nostro territorio, la nostra cultura ed i nostri prodotti tipici", ha osservato l'assessore regionale alle Attività produttive Federica Seganti, presentando oggi il raduno assieme al presidente regionale del CONI FVG Emilio Felluga, ed al presidente dell'ASD MC Quadforquad Gabriele Silino.

"Nel caso specifico – ha continuato l'assessore, ricordando che la manifestazione è stata dedicata a Italo Svevo -, puntiamo a far conoscere alcune delle eccellenze che caratterizzano l'offerta turistica del Friuli Venezia Giulia". Il raduno comincerà venerdì 16 (dalle 17.00) all'hotel Filoxenia di Trieste con il convegno "Atv & Utv, oscuro oggetto del desiderio" sui pregi ed i difetti di questo veicolo, con la presentazione del quad elettrico 4×4, di costruzione italiana (in anteprima mondiale) e della nuova sezione quad all'interno del CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale), ente di promozione associato al CONI che conta 3 milioni di iscritti.
Evento non agonistico, il raduno sarà comunque occasione per la consegna di due riconoscimenti: il premio Fair Play, dedicato alla difesa dell'ambiente, ed il premio Italo Svevo, che verrà assegnato a personalità impegnate a promuovere la cultura del viaggio con i loro scritti ed il loro lavoro.
Trieste ed il Carso diventeranno il teatro della tre giorni che ha avuto il patrocinio anche della Consulta dei Disabili del Friuli Venezia Giulia e dell'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti per le caratteristiche di sicurezza della guida del quad, "tanto che in piazza Unità d'Italia saranno organizzate – ha ricordato Silino – prove di guida riservate ai disabili". "La Consulta ha aderito con entusiasmo all'iniziativa perché non esiste valorizzazione del territorio senza valorizzazione delle persone – ha dichiarato il vicepresidente delle associazioni disabili Vincenzo Zoccano – e grazie al raduno potremo dimostrare quanto sia importante poter guidare un mezzo come il quad in un contesto che definirei di turismo accessibile e per tutti".

Le peculiarità turistico-culturali dell'evento sono state sottolineate anche da Felluga, il quale ha evidenziato l'apparente contraddizione tra l'introversione del personaggio Italo Svevo e l'apertura che contraddistingue ogni evento sportivo, ma anche l'importanza di superare i luoghi comuni con abbinamenti che sono "colpi di genio, perché valorizzano l'efficacia del connubio sport-turismo". "Una sinergia che serve a far vedere il Friuli Venezia Giulia sotto una luce nuova – ha osservato Federica Seganti – e che certamente avrà, in futuro, risvolti sempre più importanti".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here