Zaia e Chisso su trasporto locale e ferroviario regionale

366

Il presidente del Veneto Luca Zaia sarà oggi a Roma per seguire la partita del Trasporto Pubblico Locale. “E’ una questione che ci lascia non poca ansia – ha affermato oggi in occasione del consueto Punto stampa al termine della seduta di Giunta – e dispiace che ci sia chi dice che finanziamento del servizio ferroviario locale dipenda dalla Regione. Non è vero: dipende da Roma; è Roma che ci trasferisce i finanziamenti. Il Governo riscuoterà le nuove accise sulla benzina ottenendo un gettito aggiuntivo per circa 6 miliardi di euro. Il trasporto locale su rotaia vale a livello nazionale vale oltre 2 miliardi di euro, ma il Governo – ha ribadito Zaia – non ci sta ancora dando risposta. Noi non possiamo pensare di chiudere i contratti di servizio per le ferrovie senza avere certezze finanziarie: non stiamo parlando di auto di lusso, ma di lavoratori, studenti e persone che hanno necessità di muoversi e di avere un servizio puntuale, pulito, dinamico. Come Regioni – ha concluso Zaia – noi non transigiamo; con una posizione unitaria chiediamo la partita finanziaria intera: la cifra necessaria per fare in modo che in Italia continuino a circolare i treni regionali”.

“Attendiamo certezze su questo fronte per poter discutere – ha aggiunto dal canto suo l’assessore alle politiche della mobilità Renato Chisso – e siamo tutti preoccupati per questa partita. In ogni caso è del tutto falsa la notizia diffusa ieri secondo la quale il Veneto sarebbe la maglia nera per il trasporto pendolare avendo ridotto il servizio del 20 per cento. Il servizio è rimasto sostanzialmente quello, almeno sulla carta. Che poi quello realmente offerto risulta spesso carente e disagevole è un fatto che non dipende dalla Regione né da mancati finanziamenti. Chi ha fatto certe affermazioni si basa su dati che non sappiamo da dove siano stati attinti e che non risultano. Dico solo che appena una decina di giorni fa un quotidiano, non certo a noi vicino politicamente, aveva dato al Veneto un livello di efficienza ed efficacia nonostante tutto ai primi posti, in un sistema nazionale che fa buchi da tutte le parti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here