Unioncamere Veneto – Industria IV tr: flessione del -1,4% sul 2010, -0,6% congiunturale

736

Si salva l’export (+2,5%), stabile l’occupazione ma peggiora il clima di fiducia.
Alessandro Bianchi, presidente Unioncamere del Veneto
«Il quarto trimestre 2011 evidenza un’ulteriore frenata dell’industria regionale. Si tratta di un momento particolarmente difficile per le imprese del Veneto in uno scenario internazionale molto complesso nel quale i mercati finanziari giocano un ruolo determinante, anche nelle loro componenti speculative. Inoltre i forti segnali di incertezza e volatilità che dal versante finanziario si trasmettono all’economia reale influiscono negativamente sulle aspettative degli imprenditori, che intravedono un ulteriore peggioramento nei prossimi mesi. I livelli produttivi flettono leggermente (-0,6% sul trimestre precedente e -1,4% su base annua), anche se il bilancio dell’intero 2011 mostra comunque un recupero della produzione industriale rispetto al 2010. Pur nelle oggettive difficoltà le imprese venete hanno dunque saputo far fronte alle difficoltà congiunturali molto meglio di quanto mostrino gli indicatori finanziari. I dati mostrano quindi un’economia reale certamente in sofferenza, ma che ben saprebbe sfruttare, dopo gli interventi di contenimento del debito, politiche di sviluppo, rafforzando ulteriormente il positivo orientamento all’export e supportando l’auspicata ripresa della domanda interna».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here