“Le nuove sfide di dematerializzazione per gli enti locali”

493

Si terrà mercoledì 14 marzo, dalle 9 alle 13, presso la Sala Aria Centro Congressi della Camera di Commercio di Padova il convegno dal titolo “Le nuove sfide di dematerializzazione per gli enti locali. Il ruolo della Regione Veneto per la diffusione della conoscenza e degli strumenti digitali”, promosso dalla Regione del Veneto.
Sarà il Vice Presidente e Assessore ai Sistemi Informativi ed E-government della Regione del Veneto, Marino Zorzato, ad intervenire in apertura del convegno a cui seguiranno le relazioni dedicate ad illustrare sia gli aspetti normativi che i servizi a disposizione degli Enti Locali per diffondere ed applicare correttamente la dematerializzazione nei processi amministrativi. Le conclusioni dei lavori sono affidate a Danilo Cattaneo, Direttore Generale InfoCert e Angelo Tabaro, Segretario Generale per la Cultura Regione del Veneto.

La dematerializzazione, ossia l’eliminazione della carta nei procedimenti amministrativi, è un processo complesso che coinvolge molteplici aspetti culturali e organizzativi prima ancora che tecnologici.

La "cultura della carta" è radicata profondamente nella P.A. (e non solo), che per sua missione gestisce procedimenti fondati su documenti amministrativi, da sempre cartacei. Questa cultura sta cambiando: la firma digitale, la posta certificata, i sistemi documentali, la conservazione sostitutiva, sono stati gradualmente introdotti nel panorama normativo italiano. L’adozione di questi strumenti implica che si sia in grado di gestire, classificare, archiviare e conservare nel tempo i documenti informatici che quindi devono integrarsi con il sistema di gestione documentale dell’Ente (protocollo innanzitutto). Il sistema d’archivio a questo punto deve essere anch’esso digitale e sottoposto a conservazione.

Molte Pubbliche Amministrazioni utilizzano la posta certificata, ma poi stampano messaggi e documenti, li protocollano e li archiviano cartaceamente. Questa non è dematerializzazione e non produce un reale vantaggio nè per i cittadini nè per le Amministrazioni. Il passaggio dal vecchio sistema “cartaceo” al nuovo “digitale”, deve essere accompagnato da un’evoluzione dell’organizzazione e da una revisione dei processi interni. È richiesta una crescita culturale, una consapevolezza della direzione intrapresa, una formazione adeguata, un supporto professionale che garantiscano il reale successo di questa rivoluzione chiamata dematerializzazione.

Per tutti questi motivi, tra i nuovi servizi che la Regione eroga agli Enti Locali, particolare attenzione è stata posta al tema del supporto e della formazione. Con questo convegno si vogliono presentare agli Enti Locali i servizi offerti dalla Regione del Veneto volti a favorire il percorso verso la dematerializzazione dei procedimenti amministrativi, con particolare riferimento alle iniziative di formazione, supporto e affiancamento che saranno messe in campo per diffondere cultura, conoscenza e consapevolezza su un tema che, anche se da tempo dibattuto e noto ai più, presenta molte insidie e non è ancora pienamente compreso da molti amministratori e funzionari pubblici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here