Assologistica: per il cargo aereo si decida come per i porti

643

Grazie all’intervento diretto del Governo, è di questi giorni l’avvio alla risoluzione degli empasse che avevano frenato i lavori di ampliamento del porto di Taranto, scelto dal terminalista cinese Hutchison Whampoa quale snodo commerciale per il Sud Europa. “La portualità italiana sta muovendosi con decisione verso scelte
dettate dal mercato” ha commentato il Presidente di Assologistica Carlo Mearelli
“Adesso è necessario fare lo stesso nel settore del cargo aereo, dove da tempo si
aspettano soluzioni tecnicamente corrette. L’aeroporto di Brescia fra le
infrastrutture aeroportuali, è quello che più di ogni altro in Italia è in grado di
movimentare e gestire efficientemente la domanda in entrata ed in uscita del
traffico di trasporto commerciale aereo”.
Per gli operatori logistici specializzati in cargo aereo, l’aeroporto di Brescia
rappresenta una piattaforma localizzata nelle aree di maggior produzione del Paese,
e strategicamente, sul Corridoio 1 verso il Brennero, intercettando
contemporaneamente anche quello n. 5, rendendo economicamente, oltre che
ambientalmente, sostenibile il trasporto intermodale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here