LA MOTONAVE MARCO PRONTA PER PROTEGGERE IL MARE

715

Nata nel 1994 la ILMA è una società che di lavori marittimi offshore e lavori portuali che “nonostante la perdurante crisi economica – afferma Antonio Santini, presidente ILMA -continua ad investire sull’ammodernamento e sull’ampliamento dell’azienda. È chiaro – ha aggiunto – che abbiamo deciso di credere sulle potenzialità del Porto di Ancona certi che la crisi entro un paio di anni sarà un brutto ricordo e che lo Scalo Dorico farà parte di un disegno infrastrutturale europeo, il Corridoio Baltico-Adriatico, che potrà portare solo benefici al nostro territorio”. Coerente con i suoi programmi di sviluppo, l’azienda ha ritenuto fondamentale procedere in direzione della diversificazione attraver-so l’ingresso nella società Fulmar srl, che opera nel Porto di Ancona e nelle rade di Ancona e Falconara, svolgendo servizi di battellaggio, ovvero trasporto di persone e merci e di ritiro dei rifiuti dalle navi, attività quest’ultima, molto importante viste anche le sostanziali novità introdotte dalla green economy negli ultimi anni.
Nel dicembre scorso c’è stato un evento molto importante “Si. Abbiamo varato la M/N Marco, un mezzo capace di recuperare tutti i rifiuti liquidi dalle navi: le acque di sentina (gli scarichi di acque grigie e nere, condensazioni di con-dizionatori, acqua residua del lavaggio di motori e ponti), e comunque, tutti gli altri rifiuti liquidi in genere. Questi rifiuti andrebbero conferiti una volta arrivati nei porti, quindi smaltiti per non inquinare, purtroppo però, fino a non molto tempo fa venivano scaricati in mare durante la navigazione, violando così le leggi. La M/N Marco rappresenta un’opportunità per la FULMAR, quindi per la ILMA, ma soprattutto per lo “Scalo Dorico” in quanto rappre-senta una risposta contro l’inquinamento marino e la possibilità, per lo stesso Scalo, di recepire le direttive comunitarie in materia di inquinamento marino, così come già fanno, o si stanno attrezzando per fare, gli altri Porti dell’Adriatico ed i più importanti Porti d’Italia.
Quindi un investimento che ha sta già portando i suoi frutti?
“Al momento la M/N Marco non è ancora operativa in quanto ci sono procedure buro-cratiche da completare, ma visto l’investimento realizzato, per giunta in un momento di crisi, ci auguriamo che a breve si possa procedere con l’avvio dell’attività, sia per il ritorno dell’investimento effettuato, che per gli aspetti non secondari della salvaguardia del-l’ecosistema marino e dell’adeguamento alle direttive europee”.
Varata nel dicembre scorso è ancora ferma  in banchina la motonave MARCO che garantisce  allo Scalo Dorico  il recepimento delle direttive comunitarie in materia  di salvaguardia del mare M/N Marco ready to protect the sea
Established in 1994 ILMA is an offshore marine company that "despite the continuing economic crisis – says Antonio Santini – continues to invest on the modernization and expansion of the company. We invest on the port of Ancona because we believe that it will be part of a European infrastructure design, the Baltic-Adriatic Corridor, will bring benefits to our territory". Following the development programs, the company has diversified its activities through the company Fulmar srl, which opera-tes in the port of Ancona and Falconara.
The company realize ferry services and withdrawal waste from ships. Last December there has been a very impor-tant event. "We launched the M/N Marco, a vehicle able to recover all
liquid waste from ships this represents an opportunity for the group, but espe-cially for the "Scalo Dorico" in response to marine pollution. An investment that is going to produce results?
"At the moment the M/N Marco is still not working because there are bureau-cratic procedures to be completed,  but after the big investment we hope that wecan start the activities".

www.provincia.ancona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here