Trentuno milioni per le infrastrutture nelle zone industriali

672

Trentuno milioni per i Consorzi Asi della Puglia.
Serviranno a realizzare 16 progetti, rafforzando le capacità gestionali delle Aree di sviluppo industriale e migliorando le infrastrutture. I disciplinari che regolano il rapporto tra la Regione Puglia e i Consorzi Asi (Aree di sviluppo industriale) aggiudicatari delle risorse sono stati firmati oggi alla presenza della vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone. I disciplinari precedono l'avvio delle gare d'appalto per l'assegnazione dei lavori, scandendo con un cronoprogramma le fasi degli interventi. A sottoscriverli, oltre ai tecnici regionali, i presidenti delle cinque Asi pugliesi (Bari, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto).
Le risorse sono state assegnate non con un bando, ma con una procedura concertativa sulla base, cioè, dei progetti di infrastrutture presentati dai consorzi. Grande soddisfazione è stata espressa dalla Vicepresidente e Assessore allo Sviluppo Economico Loredana Capone: "Oggi assegniamo 31 milioni per progetti fondamentali. Si tratta di infrastrutture essenziali per il funzionamento delle aree industriali che spesso non hanno neanche le opere di urbanizzazione primaria e secondaria. Attraverso questo intervento stiamo garantendo servizi necessari, per troppi anni ingiustamente inesistenti".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here