FareAmbiente: Pepe, Earth day sia occasione di rilancio dello sviluppo sostenibile

473

“Mobilità elettrica su ferro e gomma, politiche di risparmio ed efficienza energetica, uso di plastiche biodegradabili e perché no, compostabili, raccolta differenziata e riciclo integrale dei rifiuti, domotica e costruzioni ‘intelligenti’, questa la strada da percorrere per uno sviluppo sostenibile e ragionevole”. Lo dichiara Vincenzo Pepe presidente nazionale di FareAmbiente – Movimento ecologista europeo in occasione dell’earth day. “Temo – continua Pepe – che l’ambientalismo come è stato finora concepito sia servito a poco, solo a creare oasi protette e a fare campagne di sensibilizzazione per qualche specie animale, azioni importantissime certo, ma di per sé non sufficienti. Proprio la a mancanza del suddetto piano temo sia la causa maggiore dell’eccessivo inquinamento del pianeta e della scarsa competitività del sistema Italia”.

“L’ambientalismo storico italiano – continua Pepe, ci ha spesso abituato a campagne di terrore mediatico, colpevolizzando il cittadino moderno e facendo passare il messaggio che l’unica alternativa alla salvaguardia del pianeta sia la rinuncia al progresso. È il caso della Tav che in Italia ha fatto diminuire il traffico aereo nazionale e quello su gomma, ma che viene puntualmente osteggiato dai movimenti ambientalisti non solo in val di Susa ma in ogni parte d’Italia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here