MSC e lo scalo Dorico

673

Ancora una volta, Ancona si conferma una presenza strategica per il Gruppo MSC. A cominciare dalle crociere. La Compagnia, infatti, ha scelto la città dorica come scalo stabile nei suoi itinerari dal 2007. MSC Armonia, nave elegante e confortevole che può ospitare più di duemila passeggeri, già operativa nel 2012 con base ad Ancona, toccherà il capoluogo marchigiano anche nel 2013 per ben 30 volte, con un totale di 28 nuove crociere.
La nave ha 780 cabine, 3 ristoranti, 7 bar, 2 piscine, 2 vasche idromassaggio, una discoteca, aree dedicate ai bambini e ai teenager. Per chi ha voglia di praticare sport a bordo della nave può scegliere tra il minigolf, il tennis, il basket e la pallavolo; ma anche un percorso jogging, la palestra, il solarium.
Fiore all’occhiello, la MSC Aurea SPA, dotata di talassoterapia, bagno turco, sauna, massaggi, salone di bellezza e parrucchiere.

Complessivamente, la compagnia prevede di movimentare oltre 58 mila passeggeri, con un incremento, rispetto al 2012, del 10%.
Un numero importante, in un momento in cui gli indicatori economici, specie nel settore turistico, danno segni di generale sofferenza.

Lo scalo ad Ancona, con visite alla città e possibilità di effettuare escursioni anche ad Urbino, alle grotte di Frasassi e alla Riviera del Conero, fa parte di un doppio itinerario che va alla scoperta di alcune delle più suggestive destinazioni dell’Adriatico e dello Ionio.
Dal 20 aprile e fino alla fine di maggio, infatti, i viaggiatori potranno visitare la pittoresca Kotor in Montenegro e le isole greche di Corfù, Santorini e Cefalonia, lasciarsi incantare dalla spettacolarità di Dubrovnik in Croazia e dalla bellezza incontrastata di Venezia.
A partire dall’8 giugno e fino a novembre, invece, lo scalo di Santorini sarà sostituito da quello di Gythion, caratteristico villaggio di pescatori, da cui sarà possibile visitare non solo il sito di Sparta e il palazzo di Mystras, ma anche le grotte di Diros, considerate uno dei più spettacolari siti naturali della Grecia.

A raccontare di MSC Crociere e del gruppo, Pierfrancesco Vago, CEO di MSC Crociere, presente questa mattina nella città dorica per presentare – insieme al Comandante Raffaele Aiello, Amministratore Delegato della Snav, ed a Stefania Vago, agente generale della Snav – il cruise ferry 'Snav Adriatico', che da oggi fino al 6 ottobre effettuerà i collegamenti da e verso la Croazia sulla linea Ancona-Spalato con quattro partenze alla settimana da Ancona e tre da Spalato e, nei mesi di luglio e agosto, con partenze giornaliere.

Con una stazza da 32 mila tonnellate e una lunghezza di 170 metri, può trasportare 1.800 passeggeri e caricare 555 automezzi. Il Ferry è una nuova tipologia di traghetto con un’area ad hoc dedicata ai cani, una serie di facilities per i disabili, ristoranti, pub, discoteca, una cappella per la preghiera e un centro benessere.
La linea dedicata, fanno sapere i vertici, è stata fortemente voluta da Snav anche in virtù della crescita del turismo religioso verso Medugorje.

Il Ferry, moderno e confortevole, è l’ennesima testimonianza dell’interesse costante e dell’impegno concreto del gruppo MSC nei confronti della città e del porto, dove MSC cargo è il primo carrier con oltre il 40% di share* (Totale porto 2012 teus 142,049 / MSC teus 57,236).
Nel 2012 sono stati movimentati oltre 58,000 teus, (contro i 6,000 da cui si era partiti nel 1997).
Ad oggi, sono attivi due servizi regolari – di linea e feeder – con altrettante partenze settimanali (Gioia Tauro-Bari-Ancona e Cipro, Libano, Siria), per un totale di 8 chiamate al mese.
L’investimento del gruppo MSC nel Terminal, inoltre, è consistente. L’acquisto di due nuove gru destinate ad operare su una nuova banchina aumenterà i volumi, rafforzando ancor più la presenza di MSC.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here