Isa vende il primo 140’, uno yacht decisamente all’avanguardia

1016

Planante o dislocante? Veloce o a 90 litri all’ora? Ora la risposta è entrambe le cose!! Infatti ISA – International Shipyards Ancona, confermando il suo positivo trend commerciale, è estremamente orgogliosa di annunciare la vendita del primo ISA140’ (43.63 metri) in vetroresina, l’unico motor yacht che riesce a combinare alta velocità e bassi consumi, risolvendo così il grande dilemma di molti clienti. Uno dei molteplici aspetti che rendono questo ISA140 speciale ed unico è il suo sistema propulsivo. Insieme alla propulsione tradizionale, composta da due motori diesel che guidano 2 idrogetti Rolls-Royce Kamewa, che permette allo yacht di navigare ad una velocità massima di 32 nodi e ad una velocità di crociera di 26 nodi, il nuovo 140 è dotato di un sistema propulsivo ibrido fornito da Siemens, leader mondiale in questo settore, che consente le due modalità operative seguenti:
· Navigazione ad alta velocità con entrambi i motori principali ACCESI. L’energia elettrica di bordo è prodotta dai due alternatori ciascuno collegato ad un riduttore (modalità SHAFT GENERATOR). In questa modalità, i due generatori diesel sono spenti.
· Navigazione a 8 nodi con i due motori principali SPENTI. I due idrogetti sono azionati dai due motori elettrici collegati al riduttore (modalità ELECTRIC PROPULSION), a loro volta alimentati da due generatori diesel, che forniscono anche energia a bordo. Il consumo totale di carburante è di 90 litri all’ora per un’autonomia di 2600 miglia,
I due generatori diesel forniscono anche corrente a bordo. Il consumo di carburante totale è di 90 litri/ora per un’autonomia di 2600 mn, dato molto importante per il trasferimento della barca senza ospiti a bordo, in quanto il consumo va dai 55 l/NM alla velocità massima agli 11 litri/NM in modalità elettrica.
I vantaggi della propulsione ibrida sono innumerevoli. Innanzitutto la grande flessibilità delle modalità operative. Inoltre, in base alla modalità utilizzata, i motori e i generatori principali si caricano annualmente di meno ore di attività, con conseguenti minori costi di manutenzione. Oltre a ciò, sia i generatori diesel che i motori principali possono funzionare al massimo dell’efficienza, riducendo così non solo il consumo di carburante e le emissioni di gas ma anche il livello di rumore in tutti gli ambienti dello yacht. In pratica navigando ad 8 nodi gli ospiti avranno la sensazione di trovarsi su una barca a vela più che su un 43 metri a motore! Infine, si migliora drasticamente la ridondanza, per cui, in caso di guasto ai generatori diesel, forniranno la corrente i due alternatori, in caso di guasto ai motori principali, i due generatori diesel tramite i motori elettrici azioneranno i propulsori.
Altro elemento molto importante dell’ISA140 è la plancia, anch’essa totalmente custom. Il reparto di elettronica di ISA coordina, infatti, un pool di aziende molto importanti nel settore dei sistemi elettronici di navigazione come TRANSAS, che ha ideato il progetto, TEAM ITALIA, che lo ha disegnato e realizzato, e ROLLS ROYCE, che fornisce i comandi del il sistema di controllo degli idrogetti. Il risultato è una plancia altamente tecnologica e pionieristica, seconda a nessun’altra in termini di customizzazione ed integrazione, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza.
L’ISA140 è il più grande superyacht in vetroresina mai prodotto dal cantiere anconetano.Le parti in composito dell’ISA 140, scafo, coperta, sovrastruttura e accessori, sono stati realizzati interamente con la tecnica dell’infusione. Lo scafo in particolare, è uno dei più grandi mai realizzati su stampo singolo ed in un’unica fase di infusione. Questo ha permesso di ottenere un manufatto con caratteristiche di leggerezza e rigidità superiori alle imbarcazioni della stessa categoria realizzate con tecniche tradizionali.
Le linee esterne sono di Andrea Vallicelli, Il disegno è caratterizzato da forme plastiche molto espressive che conferiscono al motor yacht una personalità molto forte ed originale. I volumi della tuga sono marcati da cornici laterali che corrono longitudinalmente conferendo all’insieme un aspetto dinamico molto accentuato. Il collegamento tra la beach-area e l’enorme sundeck è servito dalle due comode scale caratteristiche di ISA progettate con una pendenza minima proprio per facilitare il passaggio fra la zona destinata alla godibilità della luce solare a quella destinata al contatto con il mare e la balneazione. Il ponte principale esterno, come anche quello superiore, è percorribile in tutta l’estensione longitudinale mediante passaggi ampi e senza dislivelli. Con le sue 5 cabine, l’ISA140 può ospitare 10 persone, che possono godersi in pieno relax lo yacht all’aperto grazie agli ampi spazi esterni. Il comfort all’ancora è garantito da pinne stabilizzatrici attuate elettricamente. L’interior design sarà firmato dal ben noto Studio Nuvolari & Lenard. Siamo quindi di fronte ad un progetto davvero speciale ed unico, la cui consegna è prevista per l’Estate 2014.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here