Macroregione Adriatico – Ionica: la Regione Friuli Venezia Giulia interviene su trasporti e energia

382

\”Abbiamo avviato la fase di costruzione delle priorità strategiche del pilastro 2 Connettività, ovvero trasporti e energia, di cui la Regione Friuli Venezia Giulia ha il coordinamento tra tutte le Regioni italiane\”. Lo ha affermato ad Ancona il consigliere regionale del PD e
presidente della IV Commissione Vittorino Boem, intervenendo nei
giorni scorsi in rappresentanza del Friuli Venezia Giulia a
"Connecting the Adriatic and Ionian Region", la prima riunione
europea sul secondo pilastro della Macroregione Adriatico-Ionica
relativo alle infrastrutture.

Nel corso dell'incontro di Ancona si è delineato il percorso che
porterà Regioni e Stati coinvolti a definire la strategia europea
per la macroregione Adriatico-Ionica, ed è stato chiarito che
tale strumento, pur non portando risorse aggiuntive, costituirà
il quadro di riferimento di tutti i successivi programmi
operativi 2014-2020, comunitari e nazionali.

I rappresentanti ministeriali hanno indicato le successive tappe
del piano di azione, che dovrà essere presentato alla Ue entro il
primo semestre 2014 e approvato dal Consiglio Ue entro l'anno,
nel semestre di presidenza italiana.

Intervenendo ai lavori, Boem ha anche sottolineato che "il
sistema portuale dell'Alto Adriatico è uno sbocco naturale anche
per i prodotti che dai Balcani risalgono l'Adriatico verso i
mercati del centro Europa".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here