Natalità e mortalità delle imprese di Bologna

530

Rispetto all’inizio dell’anno è aumentato il numero delle imprese a Bologna, ma il turn over è in rallentamento. Diminuiscono aperture, aumentano le società di capitali, cresce il terziario. Da gennaio a settembre a Bologna hanno aperto 4.416 imprese a fronte di 4.069 cessazioni. Complessivamente il numero delle imprese è così salito in nove mesi di 347 unità.

Al 30 settembre 2014 Bologna registra 96.677 imprese, di cui 86.178 attive. Se a queste si aggiungono 21.811 unità locali si ottiene un totale di 118.488 attività registrate nell’area metropolitana di Bologna.

Si aprono sempre meno attività e se ne chiudono sempre meno: è la fotografia che rimanda l’ultimo trimestre. Fra giugno e settembre hanno aperto 1.132 attività e 826 hanno chiuso. In entrambi i caso si tratta dei valori più bassi dal 2006.

In questo rallentamento due le tendenze che si confermano:

Sempre meno agricoltura, costruzioni e manifattura e sempre più servizi:
continua l’emorragia delle attività agricole, -277 il saldo fra aperture e chiusure nei nove mesi, diminuiscono le imprese di costruzioni, saldo -50 unità, e manifatturiere, saldo -25.
crescono i servizi: +318 è il saldo positivo fra nuove aperture e cessazioni. Aumentano soprattutto le attività di alloggio e ristorazione, +167, quelle di informazione e comunicazione, +85, e i servizi alle imprese, +63.

Sempre più società di capitali:
negli ultimi tre mesi il numero delle società di capitali è cresciuto tre volte di più rispetto a tutte le altre forme di impresa. Dall’inizio dell’anno le aperture di società di capitali hanno sorpassato le chiusure di 552 unità, ed ora rappresentano circa il 30% delle attività bolognesi.
Le ditte individuali, che rappresentano circa la metà di tutte le attività di impresa bolognesi, sono diminuite di 242 unità.
Tengono bene anche le cooperative che con 73 iscrizioni e 48 cessazioni da gennaio, sono cresciute complessivamente di 25 unità. Oltre il 63% delle cooperative opera nei servizi, il 24% nell’industria. Il settore in cui è maggiore la presenza di cooperative è quello della sanità, dove rappresentano il 20% delle imprese attive.

Lo studio completo sulla natalità e mortalità delle imprese bolognesi al 30 settembre 2014 è disponibile su www.bo.camcom.gov.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here