Fare affari negli Emirati Arabi Uniti

617

Dubai 2020, Masdar City, la prima città del mondo a zero emissioni, un impianto fotovoltaico destinato ad essere uno dei più grandi del mondo, il Museo del futuro, i tre nuovi padiglioni del Dubai World Trade Center, le tre nuove torri di Aladdin City, il nuovo polo culturale a Saadiyat Island, il progetto residenziale Bermuda Villas: sono solo alcuni esempi dei progetti di investimento che gli Emirati Arabi stanno realizzando. Ad essi si affiancano quelli in ambito aeroportuale, stradale e ferroviario. Tante le opportunità economiche, ma occorre essere preparati: la concorrenza è fortissima, le regole da rispettare sono rigorose, i tempi di pianificazione dell’investimento devono essere di medio-lungo periodo e il sistema finanziario ha caratteristiche che è bene non sottovalutare.
Le imprese bolognesi venerdì 1 aprile avranno la possibilità di rapportarsi con chi questo mercato lo conosce in maniera approfondita e conosce bene questi progetti: la Camera di commercio italiana negli Emirati Arabi Uniti, con sede a Dubai. Il suo segretario generale, Mauro Marzocchi, illustrerà a partire dalle 10 a palazzo della Mercanzia, quali possono essere le opportunità oggi per le imprese bolognesi negli Emirati Arabi, come coglierle e a cosa prestare attenzione, anche in vista della prossima edizione della Esposizione Universale che si svolgerà a Dubai nel 2020.
La sua relazione, improntata a fornire suggerimenti pratici di approccio e pianificazione, sarà affiancata da quella di Pasquale Colonna, commercialista della Camera di commercio italiana negli Emirati Arabi, che approfondirà gli aspetti fiscali dei rapporti commerciali fra l’Italia e questi mercati.
Ruben Sacerdoti, responsabile dello Sportello della regione Emilia-Romagna per l’internazionalizzazione illustrerà le azioni della Regione a supporto delle imprese che hanno progetti di export in questi mercati.
Miriam Trevisani della Camera di commercio di Bologna, illustrerà come utilizzare gli strumenti dell’arbitrato internazionale nel rapportarsi con imprese straniere.
L’incontro sarà coordinato dal segretario generale vicario della Camera di commercio di Bologna, Giuseppe Iannaccone.
L’incontro è gratuito previa iscrizione on line sul sito della Camera di commercio di Bologna, www.bo.camcom.gov.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here