In Francia, lanciata la costruzione della prima eolica flottante in mare

835

Il primo impianto eolico installato al largo delle coste francesi si chiamerà Floatgen. Equipaggiato di una fondazione flottante ideata dallo specialista francese Ideol e costruita da Bouygues Travaux Publics, sarà installata al largo di Croisic, non lontano da Nantes. Sono più di 3mila gli impianti eolici in mare attraverso il mondo, la grande maggioranza con una fondazione a contatto diretto col fondo marino. In europa la maggior parte di essi ha visto la sua implantazione nelle coste tedesche del Mar del Nord. Il progetto Floatgen, voluto da sette industrie e da organismi di ricerca europei, ha davvero dell'innovativo. Come detto è la prima eolica offshore di Francia, ma è anche la prima in cui la fondazione flottante è a forma di anello e non fissata al fondo marino.
L'obiettivo di questo progetto è di mostrare l'immenso potenziale dell'eolico flottante in mare per produrre energia rinnovabile sì, ma lontano dalle coste, senza, quindi, impatto visivo e più performante, visto che i venti in mare aperto sono molto più forti.
Il lancio ufficiale della costruzione è stato annunciato con la firma dei contratti da parte di Ideol, l'Ecole Centrale de Nantes e Bouygues Travaux Publics a fine ottobre e, l'impianto definitivo, vedrà la sua inaugurazione nel 2017.
“Un momento importante per la Francia e per l'Europa – afferma il direttore dell'Ideol, Paul de la Guérivière – Questo progetto sarà indispensabile per sviluppare una nuova filiera industriale e darà lavoro a circa un centinaio di persone”.
In Italia è ancora preponderante l'utilizzo dei combustibili fossili, specialmente con gli idrocarburi nel settore dei trasporti e riscaldamento, legati alla fornitura estera maggioritaria. Il gas, particolarmente favorito per le sue migliori caratteristiche ambientali, è fornito all'Italia via gasdotti o nella fase liquida Gnl con navi e stazioni di rigassificazione costiere. L'eolico offshore galleggiante in alto fondale, lontano dalla costa, potrebbe essere più facilmente accettato, per il ridotto impatto sul paesaggio, sull'ambiente marino, la sua sicurezza e i servizi marittimi associati.
Si stima che entro il 2020, la potenza eolica installata in tutto il mondo, raggiungerà i 500 gigawatt, un settore in piena crescita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here