Skipass scontati con poca neve

654

La Giunta regionale ha approvato un importante provvedimento, su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, relativo a una speciale deroga tariffaria sull\’acquisto degli skipass in caso di impraticabilità delle piste o carenza di innevamento per la stagione invernale 2016-17. Nel corso della stagione invernale a volte si verificano
situazioni che impediscono o limitano la fruizione del demanio
sciabile a causa di particolari fenomeni nivometereologici, quali
la mancanza di neve, in particolare nel periodo di inizio
stagione, o il pericolo valanghe.

In condizioni di limitata agibilità delle aree sciistiche nei
comprensori gestiti da PromoTurismoFVG nella stagione invernale
2016/2017, si rende opportuno quindi prevedere la possibilità di
intervenire sul piano tariffario applicando una riduzione del 50%
del prezzo a listino delle tariffe giornaliere, comprensive del
sci@ore, e plurigiornaliere nel caso di disponibilità di
superfici sciabili inferiori al 40% del totale del singolo polo.

Tale riduzione potrà essere applicata da PromoTurismoFVG nella
diversificazione di stagione (alta e bassa) e di categoria di
età; sono escluse da suddette riduzioni tutte le altre tipologie
tariffarie (cartaNeve, sci@sempre, tessere a punti e corse
singole ecc.).

"Con il provvedimento varato in Giunta – spiega Bolzonello –
abbiamo voluto introdurre un elemento di equità nelle politica
tariffaria adottata da PromoTurismoFVG, considerando un minimo di
possibilità di utilizzo delle piste che abbiamo considerato nella
misura del 40%, per applicare la tariffa ordinaria, sotto la
quale è facoltà di PromoTurismoFVG ridurre del 50% il prezzo del
biglietto di ingresso agli impianti di risalita".

"Continuiamo – aggiunge il vicepresidente della Regione – con la
politica attiva che abbiamo adottato per creare le condizioni di
massimo comfort per gli appassionati dello sci nel frequentare le
stazioni sciistiche regionali".

L'intervento mira a mantenere buone relazioni commerciali con i
clienti che utilizzano gli impianti dell'arco alpino del Friuli
Venezia Giulia ai fini turistici e tende a introdurre un elemento
di flessibilità al fine di continuare ad attrarre flussi
turistici nelle aree dedicate alle attività ludico-sportive per
la stagione invernale 2016-17.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here