Come si montano le catene da neve?

689

Come si montano le catene? Quali sono le operazioni da fare, in quale momento e in che modo, per evitare di passare tanto tempo al freddo senza ottenere risultati? Innanzitutto è importantissimo averci provato prima per non arrivare impreparati in un momento di necessità. Ognuna deve essere ben tesa e senza nodi. Si inizia passandola dietro lo pneumatico, e una volta tesa per bene, si alzano gli estremi dell’anello interno e si agganciano nella parte superiore della ruota. Una volta fatto questo, bisogna posizionarla bene al centro sul davanti, chiuderla, tenderla al massimo e allacciare l’estremità che avanza. LA SCELTA – È necessario sapere quale sia il modello più adatto ai nostri pneumatici. Ci sono infatti vari tipi di catene: quelle di anelli di ferro, che garantiscono una buona trazione sulla neve, sono durature e resistenti, e quelle tessili, composte o a ragnatela, con prestazioni ugualmente buone ma più semplici da montare. Inoltre, è bene tenere a mente che le catene devono essere montate “quando si trova neve”, mai prima! Per prima cosa occorre leggere bene il libretto d’uso e manutenzione del proprio veicolo, dove spesso sono riportate informazioni tecniche su pneumatici e catene da neve.
Poi bisogna rintracciare le dimensioni degli pneumatici (riportate sul copertone o sul libretto), utili per scegliere catene da neve compatibili.
Quanti modelli di catene da neve si trovano in commercio?
– Catene a Y: sono tra le più classiche anche se il loro uso sta diminuendo. Sono usate da chi abita e si sposta in zone con poche e moderate nevicate. Hanno un buon rapporto qualità/prezzo anche se non sono semplici da montare.
– Catene a Rombo: a differenza delle precedenti, sono adatte per chi viaggia spesso sulla neve, e garantiscono buona trazione e tenuta. Sono molto più facili
da montare, e quindi è da considerare anche il risparmio di tempo, ma costano un po’ di più.
– Ragni o Spikes: molto costosi e anche molto facili da montare. Grazie al ghiaccio i supporti rimangono attaccati al pneumatico consentendo viaggi sicuri, ma rispetto alle altre tipologie di catene offrono meno trazione e tenuta.
Sono molto usati da chi possiede veicoli con spazio ridotto tra parafango e pneumatico.
Qualche consiglio pratico su come montare e utilizzare le catene da neve
Le catene da neve vanno montate sulle ruote motrici della vostra auto. ogni veicolo, in base al modello, può avere una trazione anteriore, una posteriore o una integrale.
Nel caso di trazione anteriore, come nel caso della maggior parte delle automobili, le catene da neve vanno montate sulle ruote anteriori, nel caso di trazione posteriore, ovviamente, il montaggio delle catene da neve deve avvenire sulle ruote posteriori o su tutte e 4 le ruote. C’è da dire che la trazione posteriore è tipica di SUV e fuoristrada, mezzi potenti e sportivi che di per loro sono in grado di affrontare situazioni più difficili, anche se la trazione posteriore in sé non è adattissima per neve e ghiaccio.
La trazione integrale, anch’essa tipica di SUV, fuoristrada e 4×4, permette già prestazioni migliori nei periodi invernali, ma il consiglio è comunque quello di montare le catene da neve su tutte e 4 le ruote.
Chi monta catene da neve non può tenere velocità di viaggio elevate: il limite previsto è infatti di 50 km/h; se si supera tale velocità si rischia di rompere le catene o creare danni al veicolo.
Se montate catene da neve, quindi, mantenete andature tranquille e morbide, senza cambiare spesso marcia, frenare o accelerare bruscamente ed evitate i sorpassi.
Un ultima cosa: dopo aver montato le catene da neve controllate bene che siano fissate nella maniera giusta; quindi fermatevi dopo aver percorso circa 50 metri, controllate la sicurezza e poi ripartite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here