Eataly e il Friuli Venezia Giulia

812

Eataly è un marchio che darà una grande visibilità al Friuli Venezia Giulia, perché si tratta di un brand italiano noto in tutto il mondo. Questo il concetto espresso dalla presidente della Regione Debora Serracchiani, che oggi ha presenziato a Trieste all\’evento inaugurale per l\’apertura dello store della catena fondata da Oscar Farinetti. Trieste, come ha sottolineato la presidente, con Eataly potrà
offrire non solo un luogo di grande qualità per il cibo e la
cultura enogastronomica, ma vedrà rafforzato lo slancio per
presentarsi al meglio davanti alle grandi opportunità di sviluppo
che ha davanti: il turismo, che in questi anni ha registrato una
grande crescita grazie anche alle navi da crociera, e il riuso
dell'area del Porto vecchio, autentica possibilità di crescita
economica ed occupazionale per il territorio.
"La presenza di Eataly a Trieste rappresenta
una grande opportunità per far conoscere le eccellenze regionali
dell'agroalimentare".

Con queste parole l'assessore regionale alle Risorse agricole e
forestali del Friuli Venezia Giulia Cristiano Shaurli,
partecipando all'evento inaugurale dello store di Eataly a
Trieste, ha commentato l'arrivo in regione della catena fondata
da Oscar Farinetti.

Eataly, come ha evidenziato l'assessore Shaurli, è anche uno
spazio espositivo di qualità che si coniuga perfettamente alle
peculiarità dei prodotti del Friuli Venezia Giulia, che è una
regione piccola che punta sulla qualità e non su un tipo di
agricoltura massificata.

"Proprio per questo – ha concluso l'assessore Shaurli – credo che
Eataly, con la sua tutela delle biodiversità e con la sua
politica di promozione delle particolarità locali, vada
perfettamente in sintonia con le esigenze dell'agroalimentare dei
nostri territori".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here