Astaldi si aggiudica un contratto ferroviario da 171 milioni di euro in Polonia

608

Il Gruppo Astaldi si è aggiudicato i lavori di ammodernamento di una tratta della Linea ferroviaria N-7 Varsavia Wschodnia Osobowa-Dorohusk. Il valore delle opere da realizzare è pari a 171 milioni di euro, con Astaldi leader di un raggruppamento di imprese e in quota al 65%. La commessa prevede la demolizione, ricostruzione e ampliamento della Linea ferroviaria N-7 per una tratta di lunghezza pari a circa 68 chilometri (Lotto C, dal Km 107,283 al Km 175,850), inclusa la Stazione di Lublin. L’oggetto dell’appalto include, inoltre, la realizzazione di passaggi a livello e nuove strade di servizio e di accesso, nonché di opere d’arte e accessorie connesse. La durata dei lavori prevista è pari a circa 2 anni. Il Committente dei lavori è PKP (Polskie Linie Kolejowe S.A.), la Società pubblica che gestisce le infrastrutture ferroviarie polacche. Astaldi realizzerà i lavori in raggruppamento di imprese con le Società Zhol Zhondeushi (25%, Kazakistan), PBDiM (5%, Polonia) e C.L.F. (5%, Italia). Le opere saranno finanziate da fondi europei e da budget di Stato. L’aggiudicazione di questo nuovo contratto si inserisce nella strategia commerciale del Gruppo, che così come
da Piano Strategico 2017-2021, prevede un rafforzamento nel Centro Europa, nei Paesi dove Astaldi può già
contare su una presenza storica nelle infrastrutture di trasporto, settore in cui il Gruppo può vantare una
esperienza per la quale si posiziona oggi tra i primi 14 Contractor a livello mondiale nel mass transit and rail.
La nuova commessa rafforza inoltre la presenza del Gruppo in Polonia, dove oggi Astaldi gestisce un
portafoglio di progetti pari a circa 1 miliardo di euro relativi all’estensione della Linea 2 della Metropolitana di
Varsavia (la cui tratta centrale tra Rondo Daszynskiego-Dworzec Wilenski è stata completata dalla stessa
Astaldi nel 2015), nonché alla realizzazione della Circonvallazione Sud di Varsavia (con circa 2,3 chilometri di
galleria artificiale), di un lotto della strada a scorrimento veloce S-7 nei pressi di Cracovia (con circa 2 km di
galleria naturale) e di ulteriori tre sezioni stradali (riferite a due tratte della S-8 e a una della S-5) per un totale
di circa 50 chilometri di autostrada e dell’Impianto Waste-to-Energy di Rzeszow (che segue quello di
Bydgoszcz-Torun, completato a fine 2015).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here