Ancona, un aiuto per la casa

4373

E’ stato pubblicato oggi, 21 marzo, il Bando speciale di concorso per la formazione di una graduatoria aperta – anno 2018- di aspiranti all’assegnazione di alloggi di E.R.P. con sfratto esecutivo non intimato per inadempienza contrattuale. Le domande devono essere recapitate a mano o spedite con raccomandata A/R all’Ufficio Protocollo Generale – Largo XXIV maggio Ancona: quelle pervenute entro il 28 di ciascun mese successivo a quella di pubblicazione del presente bando saranno di volta in volta istruite dall’Ufficio Casa ed esaminate da una Commissione, la quale procederà alla formazione di una graduatoria.
La collocazione in graduatoria- si sottolinea- non dà peraltro diritto automatico all’assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale pubblica, che rimane subordinata alla disponibilità: le domande rimaste inevase per mancanza di alloggi destinati a sfrattati saranno automaticamente inserite nella graduatoria del mese successivo, permanendo i requisiti di partecipazione e possono essere presentate nel corso dell’anno 2018 fermo restando la scadenza ultima del 28 dicembre 2018. “Con questo provvedimento e in linea con altre iniziative – spiega l’Assessore alle Politiche abitative, Emma Capogrossi- l’Amministrazione intende dare risposta alle situazioni di difficoltà di cittadini che- trovandosi a far fronte ad uno sfratto per finita locazione- hanno difficoltà a reperire un altro alloggio sul mercato privato e a sostenerne il costo”.
I moduli di domanda ed ulteriori informazioni potranno essere richiesti presso l’Ufficio Casa- Viale Della Vittoria n. 39 – 4° piano – Ancona. Tel. 071 222 2409 – 2414 – 2407

Il Bando

COMUNE DI ANCONA
Direzione Studi e Aggiornamenti Normativi, Patrimonio, Contratti
N. 12
Bando di concorso speciale per la formazione di una graduatoria aperta – anno 2018 – di aspiranti all’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica con sfratto esecutivo non intimato per inadempienza contrattuale.
Il Dirigente della Direzione Studi e Aggiornamenti Normativi, Patrimonio, Contratti
Visti:
– la Legge Regionale n. 36 del 16/12/2005 e s.m.i.;
– il regolamento comunale per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica approvato con atto del Consiglio comunale n. 7 del 3 febbraio 2014;
– l’atto della Giunta comunale n. 554 del 26/10/2015 avente ad oggetto l’approvazione dei requisiti e i criteri per la per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica da destinare a soggetti con sfratto esecutivo per finita locazione non intimato per inadempienza contrattuale;
– la determinazione dirigenziale del 09/03/2018 n. 488 con la quale si approva il presente bando;
Rende noto
che è indetto un bando di concorso speciale per la formazione di una graduatoria aperta – anno 2018 – a favore di aspiranti all’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica già destinatari di sfratto esecutivo non intimato per inadempienza contrattuale.
Requisiti Generali
A)- essere cittadini italiani o di un Paese appartenente all’Unione europea ovvero cittadini di Paesi che non aderiscono all’Unione europea, titolari di carta di soggiorno o possessori del permesso di soggiorno di durata biennale che esercitino una regolare attività lavorativa subordinata o autonoma
(permessi di soggiorno di validità temporale minore saranno riconosciuti validi purché siano continuativi e assommino, insieme, ad un periodo di due anni).
– essere titolari di protezione internazionale, di cui all’art. 2 del D.Lgs. 19 novembre 2007 n. 251 e s.m.i. ( status di rifugiato e status protezione sussidiaria );
B)non essere titolari in tutto il territorio nazionale del diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione
di altro alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare del richiedente, che non sia stato dichiarato unità collabente ai fini dell’imposta comunale sugli immobili.
Precisazioni:
– nel caso in cui il richiedente risulti comproprietario di alloggio, la superficie da considerare ai fini dell’adeguatezza è quella relativa alla sua quota parte di proprietà;
– il requisito si considera posseduto nel caso in cui il titolare del diritto reale non abbia la facoltà
di godimento dell’abitazione per effetto di provvedimento giudiziario .
C)non avere avuto precedenti assegnazioni in proprietà o patto di futura vendita di un alloggio realizzato con contributi pubblici o precedenti finanziamenti agevolati in qualunque forma concessi
dallo Stato o da Enti pubblici, salvo che l’alloggio non sia più utilizzabile o sia perito senza aver dato luogo a indennizzo o risarcimento danno;
D)avere un reddito annuo, riferito all’intero nucleo familiare esistente al momento della presentazione
della domanda, calcolato ai sensi del D. Lgs n. 109/1998 e D.P.C.M. n. 159 ( ISEE) del 5/12/2013, non superiore al limite fissato, per l’anno 2018, dalla Regione Marche, pari a € 11.605,00, giusto decreto del dirigente della P.F. Edilizia n. 16/EDI del 07/02/2018;
Precisazioni:
– Tale limite è aumentato del 20 per cento per le famiglie monopersonali.
– In caso di dichiarazione ISEE con redditi pari a zero, non dipendenti da riduzioni, il concorrente, per l’attribuzione del punteggio, è tenuto a dichiarare le fonti di sostentamento del nucleo familiare, che verranno valutate dalla Commissione preposta;
Ulteriori precisazioni
I requisiti generali di cui alle lettere B) e C) devono essere posseduti da tutti i componenti il nucleo familiare esistente al momento della presentazione della domanda e debbono permanere al momento dell’assegnazione e nel corso della locazione.
Per nucleo familiare si intende quello composto dal richiedente, dal coniuge non legalmente separato, dai soggetti con i quali il richiedente convive e da quelli considerati a suo carico ai fini IRPEF. Non fanno parte del nucleo familiare le persone conviventi per motivi di lavoro. La convivenza è attestata dalla certificazione anagrafica che dimostra la sussistenza di tale stato di fatto da almeno due anni antecedenti la data di presentazione della domanda. Tale limite temporale non è richiesto in caso di incremento naturale della famiglia ovvero derivante da adozione e tutela.
Requisiti aggiuntivi
1.ubicazione nel Comune di Ancona dell’immobile di residenza oggetto di sfratto;
2.titolarità di un contratto di locazione di immobile ad uso abitativo, stipulato in forma scritta e registrato, di durata superiore a tre anni, rispetto al quale sia intervenuto provvedimento
di sfratto esecutivo non intimato per inadempienza contrattuale.
Sono esclusi e non saranno presi in considerazione i negozi a titolo gratuito (comodato), i contratti di locazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica e i contratti di natura transitoria
fatti salvi i casi di contratti rinnovati senza soluzione di continuità per la durata complessiva
superiore a tre anni;
3.possesso dell’ atto di precetto per il rilascio dell’immobile e preavviso di rilascio.
Modalità e termini per la presentazione delle domande
La domanda, redatta su apposito modello reperibile presso l’Ufficio Casa Viale Della Vittoria,
39 – Ancona o scaricabile dal sito istituzionale del Comune di Ancona (www.comune.ancona.gov.
it) “Servizi – Comune dalla A alla Z – Alloggi – Cercare una casa – Bando di concorso speciale per la formazione di una graduatoria aperta – Anno 2018 – di aspiranti all’assegnazione di alloggi di e.r.p. con sfratto esecutivo non intimato per inadempienza contrattuale “ in bollo da 16,00 euro devono pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune mediante :
– Consegna a mano in busta chiusa direttamente all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Ancona
( Piano Terra – Largo XXIV Maggio n. 1 – Ancona);
– raccomandata A/ R indirizzata al Comune di Ancona Largo XXIV Maggio n. 1 60123 Ancona , farà fede il timbro postale di spedizione.
Sulla busta contenente la domanda, il richiedente deve riportare il proprio nome, cognome, indirizzo
e l’indicazione “ Domanda per assegnazione alloggi e.r.p. destinati alla categoria sfrattati”.
Alla domanda devono essere allegati:
– copia contratto di locazione registrato;
– copia provvedimento di sfratto esecutivo non intimato per inadempienza contrattuale;
– atto di precetto e preavviso di rilascio dell’immobile;
– dichiarazione sostitutiva unica ISEE/2018, calcolata ai sensi del D. Lgs. n. 109/98 e D.P.C.M. n. 159 del 5/12/2013 attestante il reddito del nucleo familiare;
– copia di un documento di identità in corso di validità;
– copia della carta di soggiorno o permesso di soggiorno di durata biennale in corso di validità con attestazione di attività lavorativa;
Le domande possono essere presentate nel corso dell’anno 2018 fermo restando la scadenza ultima del 28/12/2018.
Istruttoria delle domande e formazione delle graduatorie
Le domande pervenute entro il 28 di ciascun mese successivo a quella di pubblicazione del presente bando saranno di volta in volta istruite dall’Ufficio Casa ed esaminate da una Commissione
che procederà alla formazione di una graduatoria tenendo conto dei criteri sanciti dal regolamento
comunale per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica, approvato con atto del Consiglio comunale n. 7 del 03/02/2014 e dall’atto della Giunta comunale n. 554 del 26/10/2015.
La graduatoria approvata con atto dirigenziale rimarrà in vigore fino all’approvazione di una nuova graduatoria.
La collocazione in graduatoria non dà automatico diritto all’assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale pubblica che rimane subordinata sua alla disponibilità.
Le domande rimaste inevase per mancanza di alloggi destinati a sfrattati saranno automaticamente inserite nella graduatoria del mese successivo, permanendo i requisiti di partecipazione.
Disposizioni Generali
Per quanto non previsto nel presente Bando si rinvia alle norme statali applicabili, alla Legge Regionale n. 36/2005 e al Regolamento Comunale per l’assegnazione di alloggi di e.r.p. approvato con Deliberazione consiliare n° 7 del 3 febbraio 2014, all’atto di Giunta comunale n. 554 del 26/10/2015.
Le graduatorie saranno pubblicate sul sito istituzionale del Comune di Ancona (www.comune.ancona.gov. it) “Servizi – Comune dalla A alla Z – Alloggi – Cercare una casa “
I richiedenti non riceveranno comunicazioni dirette e per qualsiasi informazione dovranno rivolgersi all’Ufficio Casa .
Dalla civica residenza 21/03/2018Il Dirigente Arch. Giacomo Circelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here