Aeroporto Bologna, al via volo diretto per Tbilisi

910

Sei mai stato a Tbilisi?” Il sogno di Giacomino, il personaggio interpretato dall’attore bolognese Vito nella serie tv “L’Ispettore Coliandro”, potrebbe presto diventare realtà. Dal 28 marzo, infatti, ha preso il via il nuovo volo diretto da Bologna per la capitale della Georgia. Il volo sarà operato dalla compagnia di bandiera georgiana Georgian Airways con aeromobili Embraer 190 da 97 posti.

L’Aeroporto di Bologna – commenta Antonello Bonolis, direttore Business Aviation e Comunicazione del Marconi sarà l’unico aeroporto italiano ad avere un collegamento di linea diretto con Tbilisi. Si rafforza così sempre più la rete di collegamenti con l’Europa Centro-orientale, con voli attivi da Bologna per Albania, Bulgaria, Moldavia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovacchia, Ucraina e Ungheria”.

Nel dettaglio, il nuovo volo avrà due frequenze settimanali: il mercoledì e il venerdì. Il mercoledì la partenza da Tbilisi è fissata alle 9.15 con arrivo a Bologna alle 11.15, mentre il volo di rientro da Bologna partirà alle 12.15 con arrivo della capitale georgiana alle 17.45. Il venerdì partenza dalla Georgia alle 18.30 con arrivo sotto le Due Torri alle 20.30, mentre il volo dal Marconi è programmato alle 21.30 con atterraggio a Tbilisi alle 3.00 del giorno successivo (tutti gli orari sono espressi in ore locali).

La Georgia è uno Stato dell’Europa orientale sulla linea di confine tra Europa e Asia e affacciato sulle rive del Mar Nero. Il centro storico di Tbilisi, con le antiche stradine acciottolate, rispecchia la lunga e articolata storia del Paese, che ha subito prima la dominazione persiana e poi quella russa. La città è caratterizzata da vari stili architettonici, che vanno dalle chiese ortodosse orientali ai palazzi in stile liberty, fino alle strutture moderniste di epoca sovietica.

Da notare che il modernissimo “Ponte della Pace”, che dal 2010 unisce la città vecchia con la città nuova, è stato progettato dall’architetto e designer ferrarese Michele De Lucchi.

Georgian Airways nasce nel 1993 con il nome di Airzena, mentre ha acquisito il nome attuale nel 2004. Compagnia di bandiera georgiana, ha una flotta composta da Boeing 737-700, Embraer 190 e CRJ200. Attualmente, collega Tbilisi con 21 città dell’Europa e dell’Asia occidentale.

Bologna, 28 febbraio 2018

L’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, classificato come “aeroporto strategico” dell’area Centro-Nord nel Piano nazionale degli Aeroporti predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è oggi l’ottavo aeroporto italiano per numero di passeggeri, con 8,2 milioni di passeggeri nel 2017, di cui il 76% su voli internazionali (Fonte: Assaeroporti). Situato nel cuore della food valley emiliana e dei distretti industriali dell’automotive e del packaging, l’Aeroporto ha una catchment area di circa 11 milioni di abitanti e circa 47.000 aziende con una forte propensione all’export e all’internazionalizzazione e con politiche di espansione commerciale verso l’Est Europa e l’Asia.

Nel 2017 dall’Aeroporto di Bologna sono state servite 106 destinazioni: la presenza nello scalo di alcune delle maggiori compagnie di bandiera europee insieme ad alcuni dei principali vettori low cost e lo stretto legame con gli hub Internazionali fanno dello scalo di Bologna il quarto aeroporto in Italia per connettività mondiale (Fonte: ICCSAI – Fact Book 2017) ed il primo in Europa in termini di crescita di connettività nel decennio 2004-2014 (Fonte: ACI Europe Airport Connectivity Report 2004-2014).

Per ciò che riguarda l’infrastruttura aeroportuale, l’Aeroporto ha concluso di recente importanti lavori di riqualifica ed ampliamento del Terminal passeggeri, mentre la capacità delle infrastrutture aeronautiche è ritenuta adeguata ad accogliere lo sviluppo previsto per i prossimi anni. Obiettivo della società è quello di fare dell’Aeroporto di Bologna una delle più moderne e funzionali aerostazioni d’Italia, importante porta di accesso alla città ed al territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here