Virgin Active Urban Obstacle Race, il 2 Giugno la gara

1111

UNA GIORNATA RICCA DI EMOZIONI E TANTA ADRENALINA PER LA CORSA ORGANIZZATA A RIMINI NELL’AMBITO DI RIMINI WELLNESS


Potrebbe essere definito un vero e proprio ‘campo di gara’ quello che il 2 giugno attenderà a Rimini tutti i partecipanti della nuova edizione della Virgin Active Urban Obstacle Race. Sette chilometri di percorso lungo il quale saranno letteralmente disseminati ostacoli di vario genere a par-tire dallo start sino al traguardo.

La corsa a ostacoli ideata da RCS SportRCS Active Team nel 2017 in collaborazione con Virgin Active, prenderà il via dalle ore 17.30 in piazza sull’Acqua, l’ampia area affacciata sul ponte di Tiberio (24 a.C.) e recentemente inaugurata, punto di osservazione privilegiato su tutto il bacino, che ospiterà i primi passi del gruppo della race.

Uno scenario incantevole caratterizzerà quindi tutta la competizione con un itinerario che andrà a toccare alcuni punti più suggestivi della località romagnola: il centro storico con borgo San Giuliano, il Duomo e ben tre aree verdi cittadine come il grande parco XXV Aprile, parco Cervi e parco Olga Bondi.

Andrea Lo Cicero

Non solo emozioni ma anche tanta fatica per un format-evento cross over all’interno di un’area urbana ispirato all’allenamento funzionale, unico in Italia, arricchito di elementi e tanti esercizi che lo rendono avvincente anche in questa seconda edizione.

Non mancherà la Monkey Bar – già utilizzata nel 2017 all’interno del Parco Experience di Milano – con la quale, grazie a una speciale struttura, si riproduce all’aperto il Queenax, un sistema per l’allenamento funzionale che permette di effettuare diverse tipologie di esercizi in sospensione e che fa lavorare in modo globale tutti i muscoli sviluppando forza, equilibrio, flessibilità e coordinazione e che sfrutta il proprio peso corporeo e la forza di gravità.

Le braccia invece saranno messe sotto pressione con il Functional Training Rope, un esercizio che prevede l’utilizzo delle tipiche corde usate in questa speciale disciplina e che i concorrenti troveranno più volte lungo il percorso. Altro tipico esercizio diffuso nei centri Virgin Active è il Plyobox Grid, con il quale i partecipanti saranno chiamati a saltare sui cubi (i plyobox) posti in successione e posizionati su un tappeto su cui è disegnata una grande griglia (il grid).

Rossella Fiamingo

Non mancherà il Tyre, con il ribaltamento di giganteschi pneumatici; ci sarà da sforzarsi sulla rampa inclinata Hero Half Pipe. Novità di questa seconda edizione sarà invece il Punch, che prende spunto dal nuovo functional boxing inventato proprio da Virgin Active: non ci saranno i classici sacchi da pugile ma i concorrenti troveranno fissati in alto degli altri elementi molto ingombranti e pesanti che dovranno schivare per proseguire poi la loro corsa.

Non finisce qui! Ci sarà da lanciare palle mediche da 8 kg con il MAD-Ball Wod, passare sotto una rete alla stazione The Active Net; tirare una corda con un peso all’altra estremità al Weight Lift, o trasportare un peso per una distanza definita alla stazione Hard Path.

E chi non avrà sufficienti energie? Potrà ‘riposarsi’ alla Penalty Grid, la postazione dedicata a scontare le penalità a suon di 30 ripetizioni con Mountain Climber.

Altra novità del 2018 riguarderà i testimonial: oltre ad Andrea Lo Cicero, grande campione di sport, e per la seconda volta testimonial della corsa, sarà coinvolta anche l’atleta Rossella Fiamingo, giovane schermitrice italiana specializzata nella spada e dal palmarès invidiabile.

Medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, prima medaglia olimpica individuale nella storia della spada femminile italiana, e vincitrice per due volte consecutive delle medaglie d’oro nella spada individuale ai mondiali di scherma di Kazan 2014 e di Mosca 2015. Nel 2014 e nel 2015 è stata insignita del Collare d’oro al merito sportivo, massima onorificenza del Coni, riservata ai vincitori di campionati mondiali di discipline olimpiche.

Entrambi gli atleti oltre a partecipare alla gara, in queste settimane accompagneranno gli appassionati di questa corsa a ostacoli con un percorso di avvicinamento alla data del 2 giugno.

Il «functional training» (o allenamento funzionale) rappresenta oggi un vero punto di forza per il circuito dei Villaggi Fitness Virgin Active: un modo tutto nuovo di allenarsi, che si basa sull’esecuzione di esercizi specifici in grado di mimare i movimenti che vengono compiuti quotidianamente. Esercizi che hanno come cardine il corpo e il suo movimento, permettendo di riconquistare la consapevolezza dei propri muscoli senza necessariamente l’utilizzo di macchinari. Il ritmo è elevatissimo e i risultati in termini di benessere e tono muscolare sono stupefacenti.

Non mancherà per tutti gli iscritti la maglia ufficiale della gara e la medaglia di finisher!

Virgin Active

Virgin Active ha aperto il primo club nel 1999 e da quel momento è cresciuta fino a diventare leader internazionale nel settore dei centri fitness e benessere con più di 1,4 milioni di iscritti, 14.000 dipendenti e 233 club in otto paesi su quattro continenti (Sudafri-ca, Regno Unito, Italia, Australia, Namibia, Tailandia, Singapore e Botswana). In Italia Virgin Active conta ad oggi 35 club.

www.virginactive.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here