La bandiera blu per Ancona

1047

Il Comune di Ancona si vede riconfermato ancora una volta il prestigioso riconoscimento, ritirato dal consigliere Milani

Anche quest’anno Ancona ha la sua bandiera blu. La consegna del prestigioso riconoscimento – già assegnato più volte a Portonovo e Marina Dorica (nella categoria approdi turistici) e riconfermato a entrambe- è avvenuta questa mattina a Roma nel corso della consueta cerimonia annuale della FEE (Fondazione per l’educazione ambientale), alla sua trentaduesima edizione: a ritirarlo il consigliere comunale Marcello Milani, in rappresentanza dell’Amministrazione del capoluogo che ogni anno, puntualmente, istituisce una pratica articolata e complessa.

Il consigliere Milani

Istituita nel 1987, Anno Europeo per l’Ambiente, la Bandiera Blu è assegnata per qualità delle acque e delle coste, per i servizi presenti nelle spiagge, per le misure di sicurezza, e per una serie di requisiti ambientali.
La baia di Portonovo l’aveva già ottenuta nel 2000, nel 2002, e dal 2010 ogni anno consecutivo fino ad oggi. L’assegnazione si basa su criteri molteplici, che vanno dalla qualità delle acque di balneazione (decretata dai prelievi eseguiti dall’Arpam) e dall’assenza di scarichi a mare (le acque reflue vengono convogliate nell’entroterra) ad un’adeguata pianificazione e ad un volume edificato contenuto nell’arco degli ultimi dieci anni; dalla protezione della costa e dei fondali alla pulizia della spiaggia; dalla gestione dei rifiuti con differenziazione degli stessi ad una buona distribuzione dei servizi igienici; dalla presenza di parcheggi decentrati all’abbattimento di barriere architettoniche, dalla partecipazione di progetti comunitari alla certificazione delle strutture presenti sulla spiaggia ed altro ancora. Nell’occasione, il plauso dell’Amministrazione agli Uffici che hanno svolto un lavoro ancora una volta eccellente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here