ANFIA, produzione industriale cresce ma automotive in diminuzione

1084

La produzione industriale cresce a marzo 2018 del 3,6% su marzo 2017, Il settore automotive registra una diminuzione tendenziale: -1,9%, Nei primi tre mesi dell’anno, andamento in calo per la produzione domestica di autovetture

Secondo i dati preliminari di ANFIA, a marzo 2018 la *produzione domestica di autovetture *supera le 65.000 unità, in calo del 18% rispetto a marzo 2017. Nel primo trimestre dell’anno in corso, la produzione di autovetture registra una flessione del 12% (oltre 175.000 vetture). Il totale degli autoveicoli prodotti nel primo trimestre 2018 ammonta a quasi 280.000 unità, in calo del 7% rispetto al primo trimestre 2017.

Oltre il 50% delle vetture prodotte è destinato all’export, percentuale che sale se consideriamo la produzione di tutti gli autoveicoli destinati all’export, che superano il 60% del totale.

A gennaio-aprile, il mercato italiano dell’auto ha riportato un aumento dello 0,3% (+6,5% nel mese di aprile). Ad aprile le immatricolazioni del Gruppo FCA hanno registrato una quota di mercato del 27%.

Negli altri comparti, ad eccezione dei rimorchi leggeri (-1% nel quadrimestre e +0,3% ad aprile), il mercato presenta un segno positivo nel cumulato: +2% per i veicoli commerciali leggeri (-4% nel mese), +15% per gli autocarri (+42% nel mese), +12,5% per gli autobus (+12% nel mese) e +11% per i rimorchi e semirimorchi pesanti (+6% nel mese).

A febbraio 2018, il valore delle esportazioni di autoveicoli dall’Italia ammonta a 1,88 miliardi di Euro, il 5,2% del totale esportato e risulta in calo dell’1,3%.

L’import di autoveicoli vale, invece, 2,92 miliardi di Euro (-1,1%), pari all’8,8% del totale importato in Italia.

Gli Stati Uniti continuano a rappresentare, in valore, il primo Paese di destinazione per l’export di autoveicoli dall’Italia, con una quota del 21%, seguiti da Francia e Germania, rispettivamente con una quota del 15% e del 12%. In Italia, l’indice della produzione industriale nel suo complesso cresce del 3,6% a marzo, mentre chiude i primi tre mesi del 2018 a +3,4%.

“La produzione dell’industria automotive italiana nel suo insieme, riporta a marzo 2018 un calo dell’1,9%, a seguito del +1,9% di febbraio e del +2,3% di gennaio – dichiara Gianmarco Giorda, Direttore di ANFIA. Nel comparto della fabbricazione di carrozzerie per autoveicoli, rimorchi e semirimorchi si rileva a marzo, come già a febbraio, una crescita a doppia cifra (+15%). Il fatturato totale di questo specifico comparto cresce del 16,8% a febbraio 2018. Anche la produzione italiana di parti e accessori per autoveicoli e loro motori mantiene un segno positivo a marzo, con una crescita dell’1%”.

Gli ordinativi per il settore automotive nel suo complesso risultano in flessione del 4% a febbraio (risultato di un calo dell’8,1% della componente interna e di un rialzo del 2,2% della componente estera). Nei primi due mesi del 2018 gli ordinativi diminuiscono del 2,2% (-5,3% nel mercato interno e +1,9% nel mercato estero).

Gli ordinativi totali dell’industria, invece, presentano un rialzo del 3,4% nel mese di febbraio (+3,5% la componente interna e +3% la componente estera).

Il *fatturato *del settore automotive, infine, presenta una diminuzione dello 0,1% a febbraio. Nei primi due mesi del 2018 il fatturato è in calo del 2,4%, -5,5% per il fatturato interno e +1,8% per quello estero. Per l’industria in senso stretto il fatturato risulta in crescita del 3,5% a febbraio (+3% sui mercati esteri e +3,7% sul mercato interno).

ITALIA-Focus produzione industriale settore automotive 03_2018

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here