Le Marche e l’Albania

251

Favorire l’integrazione della comunità albanese nelle Marche con progetti culturali a partire dallo studio della lingua delle origini nelle scuole marchigiane: sono le linee improntate dal presidente Luca Ceriscioli e  Pandeli Majko, Ministro per la Diaspora albanese, nel corso dell’incontro di questa mattina nella sede della Regione. Una visita cordiale incentrata sull’individuazione di percorsi comuni in continuità con quel legame ormai consolidato tre le regioni dell’Adriatico.

La comunità albanese, che conta in Italia 500 mila persone e  26 mila nelle Marche  “in questa regione è un esempio di integrazione” ha sottolineato il Ministero dello Stato per la Diaspora che, occupandosi dello status degli albanesi nei paesi limitrofi e di cooperazione con il governo albanese, ha manifestato l’esigenza di mantenere solide le radici con il paese d’origine.

Massima disponibilità e collaborazione da parte del presidente Ceriscioli che ritiene particolarmente interessante il progetto sullo studio della lingua, possibilità formativa  a beneficio dei giovani sia albanesi che marchigiani. “Un altro passo avanti nella direzione giusta che consolida relazioni già amichevoli – ha detto Ceriscioli –  nel segno della cooperazione per creare opportunità di crescita e sviluppo”.