Porto di Ancona, Giornata della Marina, un sogno che diventa realtà

352

“La nostra filosofia è unire sogno e concretezza. La Giornata della Marina Militare, con il centenario dell’Impresa di Premuda, è un avvenimento unico per tutto il nostro territorio. Il grandissimo afflusso di persone che hanno raggiunto il porto in questi giorni e l’entusiasmo disegnato sui volti di adulti e bambini, per l’opportunità di poter visitare le navi e i sommergibili della Marina Militare, sono il segno concreto di quello che desideravamo che accadesse, unire ancora di più il porto alla comunità tutta intorno a valori forti”. Il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, Rodolfo Giampieri, commenta così la Giornata della Marina Militare, che si svolgerà domani al molo Rizzo del Porto Antico di Ancona.

Un grande avvenimento e una grande opportunità, sottolinea Giampieri, “per il porto per Ancona e per le Marche per i quali ringraziamo profondamente lo Stato maggiore della Marina Militare e il suo comandante, ammiraglio di squadra Valter Girardelli, per aver scelto proprio questo luogo da dove partì l’Impresa di Premuda, che contribuì a cambiare il corso della Prima guerra mondiale. Grazie a tutte le istituzioni e a tutte le persone, circa 500 compresi gli insostituibili volontari che, sotto il coordinamento del prefetto di Ancona, Antonio D’Acunto, hanno collaborato per rendere possibile questa Giornata ma soprattutto grazie a tutti coloro che sono venuti al molo Rizzo per vedere navi e sommergibili affrontando ore di fila e qualche cambiamento negli orari, dovuti alla grandissima curiosità suscitata dalla presenza di questi simboli della nostra nazione e alla necessità di conciliare le visite con le prove per la stessa Giornata della Marina Militare”.

Giampieri esprime soddisfazione “per il ruolo che il Porto Antico, dalla sua strategica apertura alla comunità tre anni fa, continua ad avere per la città e per il porto stesso, una palestra per mettere alla prova le attività dell’accoglienza dei nostri concittadini, dei turisti e dei crocieristi”.

L’ACCESSO PEDONALE AL PORTO LUNEDI’ 11 GIUGNO

Domani, lunedì 11 giugno, l’accesso pedonale sarà possibile da varco della Repubblica, portella Santa Maria e varco San Primiano, tenuto conto del fatto che il traffico dei veicoli, dal varco della Repubblica al Porto Antico, sarà interdetto dalle 5 alle 16.

VIABILITA’

Il Comune di Ancona ha previsto per lunedì 11 giugno navette dedicate da piazza Ugo Bassi e dal park Tavernelle a piazza Kennedy e all’Arco Clementino dalle 10 alle 21.30, a tariffazione ordinaria. Info per orario navette e informazioni sui parcheggi: https://www.comune.ancona.gov.it/ankonline/68060-2/

IL PORTO ANTICO

La Giornata della Marina Militare si svolgerà domani, lunedì 11 giugno, nel Porto Antico di Ancona, un luogo riaperto alla fruibilità da parte della comunità e dei turisti nel luglio 2015. L’apertura della passeggiata al Molo Clementino ha costituito una delle tappe del percorso di riqualificazione del fronte mare, con il recupero di una passeggiata nell’area più bella del porto storico, impreziosita dalla presenza di componenti storico architettoniche di grande pregio e fascino: dalle mura storiche e le rovine del porto romano, al basamento della Lanterna all’Arco di Traiano, all’Arco Clementino. In questo spazio fisico e temporale, s’inserisce la “Fontana dei due soli” del maestro Enzo Cucchi, uno dei maggiori esponenti mondiali della Transavanguardia, inaugurata un anno fa, in un cammino virtuale e reale che attraversa le radici storiche della città e che si proietta in un futuro immaginifico e contemporaneo.