L’industria delle strade si dà appuntamento il 25 e 26 ottobre a Roma

1046

Torna la manifestazione Asphaltica World:
“rilanciare gli investimenti per strade più sicure e green”

Rilanciare gli investimenti per la messa in sicurezza del patrimonio stradale italiano, sbloccando l’empasse determinata anche dal nuovo Codice degli Appalti. Progettare strade durevoli e sostenibili dal punto di vista ambientale ed economico e concepire smart roads per la mobilità di domani, sfruttando al meglio le nuove tecnologie già disponibili, anche attraverso l’efficace impiego di materiali riciclati.

 Questi sono solo alcuni degli spunti e dei messaggi che saranno approfonditi nel corso di Asphaltica World, il Salone delle tecnologie, attrezzature e servizi per la realizzazione di infrastrutture stradali e opere di impermeabilizzazione, promosso a Roma (presso il Salone delle Fontane in via Ciro il Grande, 10/12) il 25 e 26 ottobre prossimi dall’Associazione SITEB (Strade Italiane e Bitumi) e da Verona Fiere, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e di Roma Capitale.

L’evento, giunto alla seconda edizione, nasce come spin off della rassegna triennale Asphaltica, il Salone europeo dedicato all’intera filiera dell’asfalto (prossima edizione prevista nel 2020) e prevede anche un’area espositiva che ospiterà nei due giorni di lavori gli stand di oltre 50 aziende, eccellenze nel settore strade e impermeabilizzazione.

Il Salone vedrà la partecipazione dei gestori e responsabili delle amministrazioni pubbliche e dei principali operatori dell’industria del settore, oltre al coinvolgimento di rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali ed esperti che si confronteranno anche su best practice e tecnologie innovative impiegate nel comparto.

Tra gli interventi previsti, oltre a quello di apertura del Presidente SITEB – Michele Turrini, anche quelli di rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali e di esponenti del mondo scientifico-universitario, associativo, imprenditoriale, e dell’ANAS.

Il 25 ottobre saranno previsti due workshop; si partirà con il focus sul “Codice Appalti, Criteri Ambientali Minimi e criteri di aggiudicazione delle opere pubbliche”, nel corso del quale saranno evidenziati i punti critici della normativa e gli aspetti sui quali è necessario intervenire per rendere più efficiente la gestione amministrativa e tecnica degli appalti di opere pubbliche stradali.

Il pomeriggio sarà dedicato al tema “Innovazione e sostenibilità sulla strada per la circular economy”in cui, con il supporto di autorevoli interventi scientifici, saranno illustrate le potenzialità connesse al recupero del fresato e presentati i risultati dello studio condotto dall’Associazione con la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile sui nuovi scenari per “strade circolari”.

La giornata del 26 ottobre sarà dedicata a due temi strategici per le infrastrutture del nostro Paese: “Le Smart Road e la mobilità di domani” e “Progettare i sistemi di impermeabilizzazione con la tecnologia delle membrane bitume polimero”.

Il primo focus prenderà avvio dalla considerazione di come a livello internazionale si siano imposti nuovi e moderni concetti che hanno rivoluzionato i sistemi della mobilità, andando a migliorare tutti gli aspetti collegati all’interazione tra uomo, veicolo e strada.

Illustri relatori del mondo scientifico ed industriale presenteranno poi innovative esperienze e sarà proposto un overview sulle attività internazionali proiettate verso il futuro. Sono previsti, tra gli altri, gli interventi di rappresentanti di Anas e di European Road Federation.

Nell’attuale fase storica di scarsi investimenti da parte di Governo ed Enti Locali e di drammatiche emergenze sul tema strade”, evidenzia Michele Turrini – Presidente del SITEB, “la prossima edizione di Asphaltica World assume un ruolo cruciale di pungolo e di strategico supporto nei confronti delle Istituzioni che ancora oggi sembrano non comprendere a pieno il valore del nostro patrimonio stradale, vittima di un graduale processo di decadimento che ci ha portato in coda a tutte le classifiche europee sulla viabilità stradale. Dopo tanti allarmi inascoltati, è ora agire e di farlo in modo efficace. SITEB è pronta a dare il suo contributo”.

Tutti i seminari sono promossi in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma e per i partecipanti che avranno confermato la partecipazione anche sul sito dell’Ordine è previsto il rilascio di 6 crediti formativi per ogni giornata.

Per ulteriori info sul programma è possibile consultare il sito www.siteb.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here