Il progetto Clean Sea Life per contrastare l’accumulo dei rifiuti sui fondali marini

1248

Questa mattina la Fondazione Cetacea Onlus, partner del progetto Clean Sea Life, il Comune di Senigallia, la Capitaneria di Porto e i pescatori di Senigallia si sono incontrati nello scalo senigalliese per una importante giornata di pulizia e sensibilizzazione sul problema dei rifiuti in mare.

Il progetto Clean Sea Life, infatti, si pone l’obiettivo di contrastare l’accumulo di tali rifiuti marini lungo le coste italiane attraverso la diffusione di buone pratiche di gestione tra gli operatori della pesca e le amministrazioni pubbliche.

Protagonisti della giornata sono stati proprio i pescatori, che con l’impiego di 15 imbarcazioni hanno riportato a riva quasi tre quintali di rifiuti pescati con le loro reti. Si tratta della cosiddetta fishing for litter, che da tempo sta mettendo in evidenza il gravissimo problema dei rifiuti di plastica che inquinano il mare Adriatico.

Un problema che riguarda non solo la salute della fauna e della flora marina, ma anche di chi dal mare trova la sua fonte di sostentamento, come i pescatori e gli operatori balneari. Senza contare, poi, che la plastica sottoposta a frammentazione si trasforma in microplastica e, entrando all’interno della catena alimentare, rischia di arrivare direttamente nelle nostre tavole.

Oltre alla necessità di ridurre il più possibile il consumo di plastica, tra le misure proposte c’è quella di avviare un processo virtuoso ed ecologicamente sostenibile che non costringa i pescatori a ributtare in mare i materiali non biodegradabili che finiscono nelle reti. Oggi, infatti, un rifiuto di plastica raccolto in mare viene considerato speciale e sottoposto a normative di smaltimento insostenibili per gli operatori della pesca. L’obiettivo è rendere compatibili le normative con gli interessi singoli e collettivi.

All’iniziativa hanno preso parte il sindaco Maurizio Mangialardi, il vicesindaco Maurizio Memè, il professor Roberto Danovaro, preside Dipartimento DiSVA dell’Università Politecnica delle Marche e direttore della Stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli, Sauro Pari, direttore del Centro Cetacei di Riccione, il comandante dell’Ufficio locale Mmrittimo Cristoforo De Giuseppe, l’amministratore unico della Gestiport SpA Marcello Mariani, nonché il Club Nautico Senigallia, la Lega Navale Sezione di Senigallia, il Cima Sub, il Tuna Club, l’Associazione Produttori Pesca Misa, il Consorzio Gestione Vongolari e la Fratellenza Amici del Molo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here