Astaldi, prestito obbligazionario per 75 milioni di euro

574

A seguito del decreto del Tribunale Ordinario di Roma dello scorso 8 gennaio 2019, come integrato in data 16 gennaio 2019, che autorizzava Astaldi S.p.A. (la “Società”) a contrarre un indebitamento prededucibile in via d’urgenza in forma di finanziamento ovvero di emissione obbligazionaria, la Società comunica che, come deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 14 gennaio 2019, tale nuova finanza è stata messa a disposizione della Società mediante l’emissione, avvenuta in data odierna, di un prestito obbligazionario denominato “Euro 75,000,000.00 Super-senior Secured PIYC Floating Rate Notes due 12 February 2022” (ISIN IT0005359267), avente le caratteristiche di seguito sintetizzate (il “Prestito Obbligazionario”) e sottoscritto integralmente da soggetti affiliati a taluni fondi e conti gestiti da o i cui consulenti siano affiliati a Fortress Credit Corporation.

Il Prestito Obbligazionario è stato emesso in forma dematerializzata, per un importo di Euro 75 milioni, con valore nominale unitario pari a Euro 100.000, accentrato presso Monte Titoli S.p.A., destinato unicamente ad investitori qualificati e ammesso alle negoziazioni sul sistema multilaterale di negoziazione denominato “Third Market“, organizzato e gestito dalla Borsa di Vienna, a partire dalla data odierna.

Il Prestito Obbligazionario è di tipo super senior prededucibile ai sensi dell’art. 111, l.f., non convertibile e garantito da un security package inclusivo, fra le altre cose, di cessioni di crediti in garanzia ovvero pegni concessi (sia dalla Società che da una sua controllata) su crediti oggetto di contenzioso o arbitrato e altri crediti relativi a lavori eseguiti nei confronti di controparti italiane ed estere.

Il Prestito Obbligazionario ha una durata massima di 3 anni, cedola trimestrale e un tasso di interesse variabile pari all’EURIBOR per il relativo periodo di interesse (con soglia minima floor pari all’1%) più un margine, pari all’11,25% per il primo anno (di cui il 6,5% potrà essere corrisposto mediante meccanismo c.d. pay if you can), e al 14,25% per gli anni successivi fino a scadenza (di cui il 9,5% potrà essere corrisposto mediante meccanismo c.d. pay if you can).

L’emissione del Prestito Obbligazionario è funzionale al perseguimento da parte della Società dell’obiettivo della continuità aziendale. I proventi di tale operazione sono destinati a supportare l’operatività delle commesse, al fine di tornare a godere del flusso positivo di cassa generato dal progredire delle opere e di preservare, quindi, il valore aziendale.