Un’isola italiana nel Baltico

325

Il Gruppo Onorato è il primo ad aprire una porta crocieristico sulla Federazione Russa

Dopo circa un anno e mezzo di sperimentazione di successo il Gruppo Onorato lancia una formula nuova di crociera basata essenzialmente su tre elementi qualificanti: low cost, easy shopping e top quality food. Il tutto con una forte caratterizzazione anche eno-gastronomica di made in Italy.

Con la “Princess Anastasia”, Moby, in collaborazione con il suo partner russo, occupa un’area non presidiata del turismo crocieristico anche per quanto riguarda l’itinerario, ma specialmente per la volontà dichiarata di rendere un prodotto crocieristico di qualità accessibile a fasce più ampie di mercato.

Di qui la scelta di una nave “pensata” e organizzata per un prodotto nuovo e per un’offerta del tutto nuova di servizi. E fra questi servizi spicca la destinazione di quasi un intero ponte nave a un supermarket che consente, in particolare alla clientela scandinava, ma specialmente russa, di acquistare prodotti di qualità in regime duty free, collocando gli acquisti direttamente nell’area bagaglio delle loro vetture imbarcate nel garage della nave.

È la formula di un’“Isola del made in Italy nel Baltico” quella che viene lanciata oggi nella prospettiva a breve di un potenziamento del servizio anche attraverso l’inserimento di una seconda unità con queste caratteristiche e della possibilità di attuare forme di partnership con altre compagnie di navigazione.

L’”Isola Italia” – che viene lanciata ufficialmente oggi – ha tre caratteristiche di offerta:

  • Prodotti di eccellenza del made in Italy con particolare attenzione ai settori agroalimentare, food, moda e accessoristica di qualità.
  • Un servizio di ristorazione per gli ospiti fortemente caratterizzato sull’Italian cooking, e in grado di fornire agli ospiti della nave una diversificazione di offerta sia per pranzo che per cena.