Flotte aziendali sempre più connesse con LoJack Connect

231

Presentate nuove soluzioni di mobilità avanzata che consentono ai fleet manager di monitorare efficacemente e in tempo reale rifornimenti e consumi di carburante, manutenzione e tagliandi e di ricevere notifiche quando il veicolo entra in punti di interesse

Si arricchisce di nuove soluzioni hi-tech la piattaforma LoJack Connect, studiata espressamente da LoJack, la società americana parte del colosso della telematica CalAmp, per soddisfare le esigenze dei Fleet Manager, semplificando la gestione e l’utilizzo del parco auto aziendale attraverso l’analisi in tempo reale di tutti i principali indicatori del veicolo.

Le novità, annunciate in occasione del Fleet Motor Day (l’evento annuale dedicato ai fleet e mobility manager tenutosi presso l’autodromo di Vallelunga), riguardano in particolare tre nuove funzioni che integrano la piattaforma LoJack Connect:

  • rifornimenti e consumi”, con cui è possibile verificare da remoto i consumi e i rifornimenti di tutte le vetture del parco, restando sempre a conoscenza del livello di carburante nel serbatoio dei veicoli. In questo modo la gestione delle Fuel Card e il controllo dell’andamento dei consumi diventa semplice e immediato;
  • gestione e manutenzione”: il fleet manager potrà tenere sempre sotto controllo le scadenze relative alla manutenzione ordinaria dei veicoli, i tagliandi e i cambi stagionali di pneumatici, garantendo maggiore puntualità e sicurezza alla flotta;
  • geofence”. Grazie a questa funzione il gestore della flotta potrà ricevere alert quando il veicolo entrerà in zone ritenute a rischio oppure varcherà i confini nazionali o, ancora, quando un tecnico alla guida di un furgone sarà giunto sul luogo dove è atteso per una riparazione.

Le nuove funzionalità arricchiscono una piattaforma già articolata, al servizio delle esigenze dei fleet manager che offre dal servizio di localizzazione, che consente di verificare in qualsiasi momento la posizione sul territorio dei veicoli in parco, al monitoraggio dei chilometri percorsi, all’archivio di tutti i percorsi compiuti dal veicolo, particolarmente utile per semplificare la gestione dei contenziosi (in caso di multe) grazie ai dati messi a disposizione.

Sul fronte dell’assistenza al driver e delle nuove forme di mobilità, la piattaforma LoJack Connect punta, inoltre, su: il “Driving Behavour”, il sistema unico che analizza gli stili di guida dei singoli driver sulla base di alcuni parametri (velocità, partenze e frenate brusche, ad esempio); il Corporate Car Sharing, un’efficace soluzione per mettere a disposizione di fleet manager e dipendenti una flotta di vetture “condivise”, riducendo le spese legate all’utilizzo di auto in noleggio a breve termine e di quelle legate all’uso dei taxi anche del 30%; CrashBoxx™ l’innovativo tool che segnala il crash in tempo reale, offrendo la ricostruzione della dinamica e la stima economica del danno subito dal veicolo. Abbinato a quest’ultimo, il servizio “Angel 365” garantisce assistenza immediata al driver in caso di incidente, con invio del soccorso meccanico e sanitario e un dottore disponibile 24 ore su 24 per un consulto telefonico.

Per garantire la sicurezza del bene e del driver, i fleet manager possono anche contare su altri due servizi hi-tech: l’allarme avarie veicoli, con cui è possibile visualizzare da remoto tutte le informazioni utili per una corretta diagnosi di eventuali problematiche insorte e prevenire eventuali criticità al veicolo e gli alert di segnalazione di improvviso calo della batteria, manomissione del dispositivo installato a bordo o dello spostamento del mezzo a motore spento.

I nuovi strumenti telematici rafforzano ulteriormente anche l’attenzione di LoJack, da anni partner delle principali società di noleggio a lungo e a breve termine, per la tutela dei veicoli dal furto. Grazie alla tecnologia non schermabile in radiofrequenza, alla partnership unica con le Forze dell’Ordine, a un esperto team che le supporta sul territorio e a una centrale sempre operativa, LoJack riesce a guidare efficacemente e tempestivamente le aziende nel recupero dei veicoli rubati.

La tecnologia LoJack Connect apre nuove prospettive per i fleet manager” – ha commentato Massimo Braga, Vice Direttore Generale di LoJack Italia – “mettendo la telematica al servizio delle loro necessità attraverso una gamma di servizi a valore aggiunto e in grado di aumentare la sicurezza dei driver e degli asset di qualsiasi parco auto aziendale. L’offerta innovativa di servizi telematici, modulabili sulle diverse esigenze, consente ai gestori delle flotte di analizzare in maniera sofisticata le informazioni provenienti dai veicoli, migliorarne l’utilizzo, ottenendo evidenti benefici in termini di saving economici e gestionali”.