Ernestomeda e la sua K-Lab tra i protagonisti della Milano Design week

292

 Il modello di cucina K-Lab, firmato Ernestomeda e ideato da Giuseppe Bavuso, è stato il protagonista indiscusso dello showroom Ernestomeda Milano di via Larga, aperto a visitatori e curiosi durante il Fuorisalone 2019, la celebre kermesse dedicata al design che si è appena conclusa nella città meneghina.

Per tutta la durata della Milano Design Week, l’eleganza informale del modello e la cura dei suoi dettagli, da sempre prerogativa dell’azienda marchigiana, sono stati al centro dello showroom milanese, “incorniciate” dalle opere d’arte in terracotta e ferro dello scultore milanese Carlo Guzzi, ispirate alla complessità della figura umana in un suggestivo gioco di rimandi tra luci e ombre e volumi pieni e vuoti.

La composizione a isola di K-Lab esposta nello showroom Ernestomeda Milano si caratterizza per le basi nella nuova variante legno Rovere Nordic e il top nel nuovoMarmo Calacatta oro.

K-Lab adotta un linguaggio stilistico dinamico e lineare e trae diretta ispirazione dai grandi banchi da lavoro degli ambienti industriali, alternando volumi pieni e vuoti. Tra i suoi elementi distintivi, i sistemi a giorno modulari, come le basi giorno K-System, la cui struttura può essere accessoriata con attrezzature estraibili o fisse; l’anta telaio spessa 28mm e il sistema di ante telaio per vetrine con cerniera a scomparsa, dotato di un nuovo profilo in alluminio disponibile nelle finiture Metallix o nei colori laccati dell’intera gamma Ernestomeda.

Oggi K-Lab è stata arricchita di nuovi elementi e particolarità e può essere personalizzata con nuovi materiali e varianti, come l’inedita finitura per interni Metalgrey, che può caratterizzare basi, pensili e altri elementi, la nuova finitura Metallix Acciaio Platinum e il nuovo laccato opaco Flat Matt Grigio NuageNew entries anche nelle varianti legno, che si arricchiscono di nuovi impiallacciati – oltre al Rovere Nordic, anche il Rovere Nero poro aperto – e nella gamma di Stone+, marmi, graniti e pietre, tra cui spiccano lo Stone+ Cervino Tarmac in finitura bocciardata, il Marmo Sky Grey in finitura semilucida e il già citato Marmo Calacatta oro in finitura levigata opaca.