La Ciclovia del Livenza resta un’incognita

389

“I temi della mobilità sostenibile, che
portano con sé salute e tutela ambientale, restano tra le troppe
promesse della Giunta regionale. Accanto al generale ritardo di
quasi un anno nell’approvazione del Piano regionale della
mobilità ciclistica, anche la ciclovia del Livenza resta
un’incompiuta immersa in una densa coltre di fumo”.

A denunciarlo in una nota è Nicola Conficoni, consigliere
regionale del Pd, che nell’ottobre del 2019 aveva depositato
un’interrogazione alla Giunta Fedriga riguardante appunto la
ciclovia del Livenza, ripresentata nella Commissione consiliare
competente per ottenere una tempestiva risposta.

“Di questa ciclovia nessuno ha notizie – afferma l’esponente dem
– visto che da mesi l’Esecutivo regionale ignora le richieste di
informazioni da parte del Consiglio e anche gli appelli del
territorio che attende da tempo la realizzazione dell’opera.
Poiché è stata finanziata con quasi 2 milioni di euro ormai molti
anni fa, è giunto il momento di sbloccarla cogliendo
l’opportunità di promuovere il cicloturismo in una porzione
suggestiva del Friuli Occidentale”.

A questa situazione, denuncia infine Conficoni, “si aggiunge il
mancato rifinanziamento degli incentivi all’acquisto di
biciclette elettriche da parte di privati cittadini. Anche la
proposta di agevolare la diffusione delle biciclette pieghevoli e
delle cargo bike è stata ignorata. Insomma, siamo ancora fermi ai
titoli e alle promesse, con buona pace di cittadini e ambiente”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here