Astaldi, contratto da 356 milioni di euro per le autostrade in Romania

370

Il Gruppo Astaldi  ha sottoscritto un contratto da 356 milioni di euro per la realizzazione di oltre 30 chilometri dell’Autostrada Sibiu-Pitesti, la più importante tratta autostradale in corso di esecuzione in Romania.  La firma del Contratto è avvenuta alla presenza del Primo Ministro e del Ministro dei Trasporti del Governo della Romania.

Il contratto è di tipo EPC (EngineeringProcurement and Construction) e riguardala progettazione e la realizzazione  del Lotto n. 5 dell’Autostrada Sibiu–Pitesti, dal Km 92+600 al Km 122+950.  La durata dei lavori prevista è di 60 mesi, di cui 12  per la progettazione e 48 per la costruzione.

Il contratto è finanziato in parte con fondi UE (85%) e in parte con il budget di Stato (15%) e prevede la revisione dei prezzi contrattuali a far data dalla presentazione dell’offerta. È inoltre contrattualmente prevista l’erogazione di una anticipazione, sia all’avvio della fase di progettazione, sia all’inizio della costruzione.

Il Committente è CNAIR, Società di stato che fa capo al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture della Romania, con cui il Gruppo Astaldi è attualmente impegnato nella realizzazione del Ponte di Braila, ponte sospeso sul Danubio di circa 2 chilometri di lunghezza con più di 23 chilometri di viabilità collegata, nonché di circa 20 chilometri dell’Autostrada Ogra–Campia Turzii (Lotto 2).

Astaldi in Romania rappresenta una consolidata realtà imprenditoriale dal 1991. Nei decenni il Gruppo ha contribuito attivamente allo sviluppo infrastrutturale del Paese realizzando importanti opere pubbliche strategiche che coinvolgono la rete autostradale, i collegamenti ferroviari e gli interventi aeroportuali, spesso realizzati grazie agli stanziamenti della Comunità Europea. Con il contributo di questo nuovo contratto il portafoglio lavori di Astaldi sul territorio rumeno  raggiunge il valore di oltre un miliardo di euro.

L’aggiudicazione di questo nuovo contratto – già valutato e autorizzato dal Tribunale di Roma in quanto coerente e conforme allo sviluppo industriale previsto sotteso alla proposta concordataria depositata da Astaldi S.p.A. in data 19 giugno 2019 – consolida la posizione di Astaldi tra i principali Contractor nel Paese e il raggiungimento degli obiettivi di Piano Concordatario per l’anno 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here