Il primo sito di ciclismo EuroVelo sulla Croazia

606

L’Ente Nazionale Croato per il Turismo ha creato un nuovo sito web http://www.eurovelo8.hr/

dedicato alla parte croata della nuova pista ciclabile mediterranea EuroVelo 8, come parte del progetto UE MEDCYCLETOUR, a cui partecipa attivamente come uno degli otto partner.

“Il cicloturismo è  uno dei prodotti turistici in più rapida crescita, che in queste circostanze di mercato può dare un contributo significativo alle tendenze turistiche, dato che si tratta di un’attività sana e sicura

praticabile tutto l’anno che rispetta sostanzialmente le misure epidemiologiche di allontanamento sociale. Credo che la parte croata del percorso del Mediterraneo attirerà i ciclisti, che d’ora in poi potranno

trovare informazioni tecniche e turistiche complete sul nostro sito web adatte a pianificare il loro viaggio ” ha detto il direttore dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo Sig.  Kristjan Stanicic.

 La nuova pagina vi invita ad esplorare e scoprire le bellezze naturali, i siti culturali e la ricca offerta turistica delle destinazioni sulla costa, sulle isole e nell’entroterra, offrendo informazioni sulle 20 sezioni croate principali

e 8 alternative della rotta del Mediterraneo. La sezione croata del percorso copre l’intera costa dall’Istria a Dubrovnik, lunga 1116 chilometri, mentre la lunghezza totale dell’intera rotta mediterranea, da Cadice a Cipro, è di circa 7500 km e attraversa le parti più attraenti di undici paesi della regione mediterranea: Spagna, Francia,  Principato di Monaco, Italia, Slovenia, Croazia, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro, Albania, Grecia e Cipro.

 “Lo sviluppo del cicloturismo, insieme ad altri prodotti come il turismo gastronomico o della salute, è di grande importanza per lo sviluppo del turismo durante tutto l’anno, vuol  dire rafforzare l’attrattiva turistica attraverso

la creazione di strutture aggiuntive e posizionare la Croazia come destinazione con un’offerta turistica diversificata e ricca. I ciclisti viaggiano con poco bagaglio e spendono in media di più. Certamente, la condizione principale

per lo sviluppo del cicloturismo sono infrastrutture di qualità, collaborazione di tutti i settori del turismo, dalle istituzioni culturali alle aziende agricole a conduzione familiare. Sono soddisfatta del crescente interesse per questo

settore dovuto anche alla sua componente ecologica, ma anche perché con questo prodotto possiamo prolungare e arricchire la stagione turistica, che è uno degli obiettivi dello sviluppo del turismo”,

ha affermato il Ministro del Turismo e dello Sport  Sig.ra Nikolina Brnjac.

Ricordiamo che la Croazia è integrata nella rete EuroVelo https://en.eurovelo.com/ di percorsi ciclabili, che collegano l’intero continente europeo tramite 17 percorsi ciclabili della lunghezza di 90mila chilometri, attraverso 42 paesi europei. I percorsi contrassegnati in tutta Europa possono essere utilizzati dai turisti in escursione, da coloro che effettuano viaggi più lunghi e dalla popolazione locale che può utilizzare delle sezioni del percorso EuroVelo giornalmente o durante gite in bicicletta. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here